Patrón Perfectionists: si parte con la nuova edizione

Patròn Perfectionists
Iscrizioni aperte fino al 7 ottobre per il contest firmato dal brand di tequila super premium di Gruppo Bacardi. Creare un cocktail che esprima a propria idea di perfezione la sfida lanciata ai bartender di tutto il mondo

Si parte per un nuovo viaggio alla ricerca della perfezione. Si sono aperte le iscrizioni per l’edizione 2022-2023 della  Patrón Perfectionists Cocktail Competition, il contest internazionale di Tequila Patrón. Contest che sfida i bartender a dare fondo alla loro arte, abilità e creatività per creare un cocktail originale a base del tequila super premium del Gruppo Bacardi che esprima la loro idea di perfezione.

Una sfida quest’anno aperta agli artisti della miscelazione di 19 Paesi di cinque Continenti, tra i quali l’Italia, per i quali l’ultimo giorno per iscriversi è il prossimo 7 ottobre. E come la perfezione è il risultato di un lungo e faticoso processo di ricerca, allo modo è articolata la gara che sottoporrà i concorrenti a tutta una serie di sfide.

Elemento centrale della competition resta la creazione di una ricetta che rifletta le proprie origini e il costante impegno verso la qualità che caratterizza Patrón.

ISCRIVITI ALLA PATRÓN PERFECTIONISTS
COCKTAIL COMPETITION

Come partecipare

La sfida iniziale, Hometown Hero, è quindi di realizzare un cocktail che misceli Tequila Patrón Silver con la cultura locale del bartender, ovvero con un ingrediente che sia espressione del luogo, del paesaggio e dei sapori del territorio di origine del concorrente.

Per prendere parte alla gara occorre iscriversi compilando l’apposito form sul sito del concorso, inserendo i propri dati personali (anche una foto) e la ricetta, completa di foto, di ingredienti (con le relative quantità) con la descrizione del metodo di preparazione e un breve testo che racconti l’ispirazione alla base del cocktail. Il bartender deve anche inserire un breve video mentre mostra la preparazione del drink.

La ricetta

La ricetta può contenere massimo 5 ingredienti (esclusa la decorazione), tra i quali il Tequila Patrón Silver, che deve essere quello principale e utilizzato in una quantità di almeno 30 ml. Altrettanto indispensabile la presenza dell’ingrediente locale, che può essere incorporato nei modi più diversi, e può anche essere homemade.

I restanti 3 ingredienti devono essere facilmente reperibili e scelti tra quelli presenti nella dispensa Patrón, ovvero l’apposito elenco sul sito del contest al quale si accede una volta registrati alla gara. Una scelta quella di ridurre gli ingredienti potenzialmente utilizzabili e di puntare su quelli facilmente reperibili che rappresenta una precisa strategia dell’azienda messicana: la volontà di “democratizzare” l‘alta miscelazione, ovvero di spingere i bartender di a dare vita a creazioni di altissima qualità, sotto il profilo del gusto, esteticamente accattivanti e che raccontino anche del loro autore e del suo mondo, ma che possano anche essere replicate nei locali di tutto il mondo e anche, perchè no, dal consumatore finale.

Le fasi del contest

Tutte le ricette saranno sottoposte alla valutazione di una giuria di esperti che selezionerà le migliori 10. I loro autori si confronteranno nella finale italiana della Patrón Perfectionists, che si terrà tra novembre e dicembre. A decretare il campione italiano sarà una giuria composta dai bartender, parte della famiglia di Tequila Patrón, Cristian Bugiada, Luca Fanari, vincitore dell’ultima edizione della competition (leggi Luca Fanari è il campione italiano Patrón Perfectionist 2021) e Giacomo Acerbis, e dalla giornalista Margo Schachter.

Il campione italiano si aggiudicherà un biglietto per il Messico dove, a marzo del prossimo anno, parteciperà alla finalissima del contest, presso l’Hacienda Patrón, sull’altopiano di Jalisco: una serie di sfide deciderà quale bartender conquisterà il titolo di mondiale di Patrón Perfectionists.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome