Benvenuti nell’era moderna

L'editoriale del direttore Rossella De Stefano sul numero di settembre 2019 di Bargiornale

Rossella De Stefano

“Abbiate fiducia nel progresso, che ha sempre ragione, anche quando ha torto, perché è il movimento, la vita, la lotta, la speranza”. Parola di Filippo Tommaso Marinetti. La fede incondizionata del poeta nell’evoluzione, così come il mito della velocità e della macchina che abbagliava i futuristi dei primi del Novecento sembra più che mai attuale e calzare a pennello con il dinamismo che pervade la bar industry in Italia.

Bargiornale, settembre 2019
Bargiornale, settembre 2019

Merito di una community appassionata ed entusiasta, di professionisti dediti alla ricerca e alla sperimentazione. Dei veri avanguardisti, termine politico-militare utilizzato proprio per indicare quei movimenti artistici e letterari che avevano come obiettivo la rivoluzione (Futurismo, Dadaismo e Surrealismo: definite le avanguardie storiche). Professionisti capaci di lavorare sugli abbinamenti, le texture per twistare un grande classico e per regalare ai clienti un’esperienza appagante.

Capaci di usare sonicatori, essiccatori e miscelatori magnetici a luce pulsata, come quello che pubblichiamo in copertina, degni del laboratorio di un chimico. Certo bisogna conoscere.
Le materie prime, le tecniche. E non basta. Oggi il vero avanguardista è colui che usa la tecnologia a favore dell’ambiente e di consumi sempre più responsabili e sostenibili. Un invito rivolto
a tutti a fare di più!

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome