Grappa regina della miscelazione a Gra’it Challenge di Bonollo. La finale in diretta su Bargiornale

La prima cocktail competition che ha come protagonista il distillato italiano per eccellenza: la grappa. È la Gra’it Challenge, ideata e organizzata da Distillerie Bonollo e che avrà il suo atto conclusivo con la finale in programma mercoledì 21 giugno al Byblos di Miami. Una sfida che tutti gli appassionati potranno seguire in diretta sulla pagina Facebook di Bargiornale.

Al centro della gara l’ultima nata della casa di Padova, Gra’it, una grappa dove fedeltà alla tradizione e innovazione si fondono dando vita a un distillato dal carattere ricco e morbido, estremamente piacevole, ma anche versatile in quanto perfetto per miscelarsi con altri distillati e ingredienti per la creazione di originali e creativi cocktail.

E proprio al mondo della mixology guarda il nuovo prodotto, che sarà disponibile in Italia in autunno, nel quale vuole portare tutto il suo contributo di innovazione. Una rivoluzione culturale che Bonollo ha lanciato partendo dagli Stati Uniti, con questo concorso, realizzato in collaborazione con la United States Bartenders' Guild (Usbg), nel quale i bartender sono chiamati a mettersi in gioco nella ricerca del “cocktail perfetto” attraverso nuove e inedite combinazioni di ingredienti.

Un percorso, che ha preso il via a dicembre dello scorso anno, che si è sviluppato in cinque tappe, che hanno toccato le città e i locali più cool degli Usa e che hanno visto sfidarsi 50 concorrenti, 10 per ogni tappa, selezionati tra i tanti iscritti da 3 giudici tra i maggiori esperti della miscelazione negli States: Camper English, Julie Reiner e Vincenzo Marianella.

Da ogni gara sono stati scelti i 3 bartender (i primi tre classificati) che prenderanno parte alla finalissima che si svolgerà al Byblos di Miami: Philip Khanderish, Giorgia Crea ed Hector Acevedo, vincitori della challenge svoltasi al Beaker & Gray di Miami; Franky Marshall, David Bonatesta e William Benedetto, vincitori della gara svoltasi al Black Tail di New York; Ryan Wainwright, Una Green e Jeremy Williams, che si sono aggiudicati la prova svoltasi al Clacson Bar di Los Angeles; Aaron Kolitz, Zachary Barnhill e Jason Black, che hanno vinto il round svoltosi al Pêché di Austin; Aaron Pollack, Gary Matthews, Meredith Barry, i primi tre classificati della sfida svoltasi all’Otto Mezzo di Chicago.

A giudicare il loro operato sarà una giuria di alto livello, composta da Camper English, Julie Reiner, Fabio Raffaeli, Cesar Diaz, e Nick Nistico, cui spetterà decretare i 7 vincitori, tanti quanti i sette rinomati vitigni italiani scelti da Bonollo per realizzare le sette grappe che costituiscono il blend di Gra’it: Brunello (Sangiovese), Barolo (Nebbiolo), Moscato d’Asti, Amarone (Corvina, Corvinone), Prosecco (Glera), Aglianico, Nero D’Avola.

I vincitori diventeranno gli ambasciatori del brand e staccheranno il biglietto per l’Italia per una full immersion nella cultura e stile di vita da cui nasce Gra’it che li vedrà protagonisti di un road show nella Penisola.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here