A tutto Gin: scarica lo speciale di bargiornale

Scarica gratis lo Speciale Gin di Bargiornale. 50 pagine sui figli del ginepro con notizie inedite sulla sua storia plurisecolare e sui diversi metodi di produzione insieme al progetto di un disciplinare per un Gin Italiano. E ancora: l’esclusivo reportage sulla Gin Week Milanese con 30 ricette firmate dai migliori bar della città e 36 schede di prodotti che non possono mancare nella vostra bottigliera

gin e ginepro
gin e ginepro

Il nostro Speciale Gin si apre con una ricerca storica esclusiva curata da Fulvio Piccinino. Il grande esperto italiano di origini della liquoristica vi guiderà tra otto secoli di spiriti a base di ginepro. A partire da un antenato del Jenever ottenuto distillando vino aromatizzato con ginepro, che risale al 1269, secoli prima della creazione del Jenever di Franciscus Silvius. Ed è sola una delle novità storiche che troverete nella sua ricerca. Lo speciale prosegue con la prima proposta di creazione di un “Disciplinare per il gin italiano”.

Vi racconteremo dello spericolato Bargiornale Tour di Rodolfo Guarnieri e del fotografo Matiba che, a bordo di uno scooter nei due giorni della prima The GINweek, hanno toccato la cifra record di 47 locali. Il tutto è accompagnato da 30 super ricette dei migliori cocktail bar milanesi.

Lo speciale prosegue con Maurizio Maestrelli che vi parla di tecniche produttive e di tutte le vie che portano al gin. Perché conoscere la produzione aiuta a spiegare in parte l’enorme successo globale del figlio, o per meglio dire dei figli, del ginepro. Un percorso che tocca tutto lo scibile tra distillazioni tradizionali (steeping e raking comprese) o insolite come vacuum e cold distillation.

E sempre a proposito di gin non poteva mancare l’intervista a Luca Pirola, creatore di TheGINday, l’evento di riferimento per professionisti e appassionati del genere. Una lunga intervista nella quale si è parlato de “Il decennio del gin”. Da quando nel bottigliere c’erano quattro etichette di gin all’ultimo fenomeno del “gin-on-demand”.

In questo speciale abbiamo dato anche i numeri. Quelli veri, del mercato che ci ha fornito l’Osservatorio Tracking Grossisti di IRI. Un’analisi dei trend di mercato nella quale emerge, tra l’altro, che il gin si conferma al primo posto per volumi di vendite nel settore degli spirit.

Non potevano completare il nostro viaggio senza consigliarvi dei prodotti di qualità che possono farvi fare bella figura anche con la clientela più esperta ed esigente. Ecco, dunque, a voi una selezione di 36 gin che abbraccia specialità internazionali e specialità italiane, tutte frutto di metodi e tecniche di produzione diverse o caratterizzate da botanicals originali che sono spesso espressione dei territori di adozione, nonché di ricette tradizionali tramandate da generazioni di distillatori o di sperimentatori. Ciò che emerge, soprattutto, è l’innata biodiversità della categoria e dei distillati contenuti nella presente rassegna, ognuno con una propria marcata personalità. Un’identità rafforzata il più delle volte da bottiglie iconiche e customizzate o da packaging studiati per colpire l’immaginario del consumatore. Nulla è lasciato al caso o all’improvvisazione. Ognuno dei gin che trovate possiede una forza d’attrazione specifica che li distingue e, di fatto, li rende unici. Come sono anche unici e particolari anche i cocktail e i consigli di servizio che accompagnano gli identikit dei distillati curati dalla penna sempre brillante di Julian Biondi. Buona lettura.

Registrandoti nell’area Premium di Bargiornale potrai scaricare gratuitamente questo e altri "Speciali" dalla sezione "Contenuti Extra".

2 Commenti

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome