Abrate, Mitacchione e Candino sono i finalisti italiani della Bacardi Legacy 2018

Una barlady e due bartender: Carola Abrate (la seconda da sinistra nella foto in alto) di La Drogheria di Torino, Davide Mitacchione (il primo a destra nella foto) del Luau Tiki di Bari e Fabrizio Candino (il primo a sinistra nella foto) di Botteghe Colletti Palermo. Sono loro ad essersi conquistati un posto per la finale italiana della Bacardi Legacy Cocktail Competition 2018, tre le più prestigiose competizioni internazionali dedicate alla miscelazione. Concorso al quale prendono parte i bartender di tutto il mondo, dandosi battaglia per decretare quale sarà il nuovo signature cocktail Bacardi Legacy. Traguardo che i tre, dopo la vittoria nella semifinale, possono ora mettere nel mirino, sebbene la strada da percorrere sia ancora lunga.

Sei i bartender che con le loro creazioni, selezionate tra le oltre 500 ricette presentate, si sono fronteggiati nella gara, svoltasi a Granada, in Spagna, in concomitanza con le semifinali per il Sud Europa (Italia, Francia, Spagna e Portogallo). Oltre ai tre vincitori, a sfidarsi c’erano Marianna Di Leo del Mag Cafè di Milano, Fabrizio Tassia di Happening di Napoli e Solomiya Grytsyshyn del Chorus Cafè di Roma. Ma sono state le originali creazioni di Abrate, Mitacchione e Candino ad aver conquistato la giuria composta da Xaris Darras del Mr. Peacock di Atene, Yhanna Prado del Dry Martini di Barcellona, Emanuel Minez del Red Frog di Lisbona e Maurizio La Spina, campione italiano Bacardi Legacy 2017.

Più nello specifico Carola Abrate ha realizzato il suo Resilience, dove ha miscelato una base di Bacardì Carta Blanca con vino rosso, succo di lime fresco e sciroppo di arance e rosmarino. Davide Mitacchione ha, invece, scelto il Bacardì Gran Reserva 8 Años come ingrediente principale del suo Adelante, completato da succo di lime fresco, sciroppo di zucchero, spumante dry e un pizzico di salsa Worcester. Mentre Fabrizio Candino per il suo Ithaca ha scelto Bacardì Carta Blanca, miscelandolo con liquore al bergamotto, bitters al cardamomo, succo di limone e marmellata di mandarino, aromatizzando il drink con “Sicily porfume”, un liquore ai fiori d’arancio infuso con scorza di mandarino.

Per i tre il percorso verso l’ambita meta passa ora per una nuova prova: la finale italiana, in programma, insieme alle altri finali per il Sud Europa, il 5 e 6 marzo a Roma. Il vincitore volerà in Messico dove ad aprile sfiderà i campioni nazionali di altri 35 paesi nella finalissima della competizione.

Le ricette

Resilience di Carola Abrate

Ingredienti:

50 ml Bacardì Carta Blanca, 25 ml, vino rosso (Cabernet Sauvignon), 20 ml succo di lime fresco, sciroppo di arance e rosmarino

Adelante di Davide Mitacchione

Ingredienti:

60 ml Bacardì Gran Reserva 8 Años, 25 ml succo di lime fresco, 15 ml sciroppo di zucchero, 2 gocce di salsa Worcester, 5 foglie di basilico, 50 ml bollicine dry

Ithaca di Fabrizio Candino

Ingredienti:

60 ml Bacardi Carta Blanca, 22,5 ml succo di limone, 30 ml liquore al bergamotto, 1 cucchiaino di marmellata di mandarini, 1 dash di bitters al cardamomo, Sicilian Perfume (liquore ai fiori d’arancio infuso con scorze di mandarino)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here