Maestri di Emozioni, la serie di interviste esclusive by Vecchia Romagna

Vecchia Romagna
Tre tra le più pregiate riserve del brand scaldano i racconti di Marco Tardelli, Beppe Vessicchio e Iginio Massari nella miniserie firmata dal brandy di Gruppo Montenegro

Conduce in un viaggio emozionante nella vita e nella carriera di tre personaggi d’eccezione Maestri di Emozioni, nuovo progetto fresco di lancio firmato Vecchia Romagna. Una miniserie in tre puntate condotte dal giornalista Federico Buffa nelle quali Iginio Massari, Marco Tardelli e Beppe Vessicchio raccontano il loro saper fare, i loro segreti e le loro passioni. Ad accompagnare i loro racconti tre tra le Riserve più pregiate del marchio di brandy di Gruppo Montenegro.

Curato in ogni fase da Armando Testa Content, unit di branded content dell’agenzia Armando Testa, con la direzione creativa di Jacopo Morini e Fabiano Pagliara e da CairoRCS Studio, unit di branded content di CairoRCS Media, il progetto, attraverso le storie dei tre personaggi, dà vita a un racconto che colpisce per la sua capacità di riflettere in pieno lo spirito del brand, capace di regalare intense emozione attraverso i sui distillati.

Andando un po’ più nel dettaglio, ma senza rovinarvi il piacere di seguire le interviste, disponibili su tutti i canali social Vecchia Romagna e che trovate anche di seguito nell’articolo, vi anticipiamo che Iginio Massari, artista puro dell’arte pasticcera, parla della perfezione che rende unica ogni sua creazione, accompagnato dall’intensità di Riserva Tre Botti, elegante blend di pregiati distillati invecchiati in tre botti differenti, dal gusto ricco e intenso (leggi Riserva Tre Botti, il nuovo brandy di Vecchia Romagna).

Marco Tardelli, stella della nazionale Campione del mondo del 1982, racconta invece le emozioni racchiuse in quell’urlo, dopo il gol realizzato nella finale del mondiale contro la Germania, passato alla storia, degustando Riserva 18, brabdu che nasce dalla miscela di distillati invecchiati 18 anni in preziose botti di Rovere e affinato in botti che hanno ospitato vino Amarone della Valpolicella (leggi Riserva 18, il nuovo brandy premium di Vecchia Romagna).

Infine, Beppe Vessicchio, tra i più amati direttori d’orchestra del Festival di Sanremo, spiega come la musica sia elemento caratterizzante dell’essere umano davanti a un bicchiere di Etichetta Nera, grande classico della distilleria dal gusto elegante e deciso.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome