Giovanni Liuzzi trionfa alla Campari Barman Competition

Giovanni Liuzzi del Moss di Monza ha trionfato ieri sera alla quinta edizione della Campari Barman Competition dopo un’agguerrita sfida con Nicola Scarnera dell’Iter Milano (premio People Award) e Nicola Romiti

La Premiazione della Campari Barman Competition

La serata si è svolta all’head quarter di Campari a Sesto San Giovanni con la conduzione della showgirl Melissa Greta Marchetto ed Edoardo Nono, grande anima del Rita & cocktails di Milano. «Il vincitore – ha commentato Dario Cuccurullo di Campari Academy – avrà ora l’opportunità di seguire con noi un percorso di formazione ed esperienza professionale lungo un anno». Cuccurullo ha fatto parte della giuria nella quale sedevano grandi nomi del bartending nazionale e internazionale come David Wondrich, Salvatore Calabrese, Alex Kratena, Leonardo Leuci, Mattia Pastori, Samuele Ambrosi e altri. Grande il successo di pubblico che ha avuto modo di apprezzare e visitare anche la Gallery Campari, aperta per l’occasione. Tema di questa edizione era infatti il solido binomio  Campari e arte, parte integrante del dna Campari come testimonia il grande patrimonio artistico del brand: dai primi manifesti pubblicitari di Cappiello, Nizzoli, Hoenstein e Dudovich, alle opere di Depero, passando per la pop-art di Ugo Nespolo, fino a giungere alle Limited Edition artistiche e ai Calendari. La ricetta presentata del vincitore in finale è ispirata in particolare all’opera di Depero al Campari e al Cordial Campari. «Ho deciso – ha commentato l’emozionatissimo Liuzzi- di reinterpretare il Cordial Campari in chiave contemporanea ispirandomi al genio creativo di Fortunato Depero, padre del Manifesto di Ricostruzione Futurista dell’Universo. Campari, Grand Marnier in una tintura al peperoncino ribattezzata “ardente”, completata da un aroma spray pepe rosa e pompelmo rosa». 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here