A Fabio Dotti il titolo di Espresso Italiano Champion

Torna in Italia il titolo di Espresso Italiano Champion. A riportarcelo Fabio Dotti, che si è aggiudicato l’edizione 2017 del concorso internazionale per baristi organizzato dall’Istituto nazionale espresso italiano (Inei).

La fase finale della competizione è andata in scena a Host e si è svolta in due fasi: le semifinali internazionali e la finalissima. A darsi battaglia nelle semifinali, svoltesi presso gli stand di La Genovese, Dersut Caffè, Essse Caffè e Mokador, i 15 professionisti, provenienti da 8 paesi del mondo, che avevano superato le qualificazioni nazionali alle quali hanno preso parte in totale oltre 400 baristi. Molto nutrita la presenza italiana, con ben 8 concorrenti in semifinale, dei quali però solo Dotti è riuscito a staccare il tagliando per la sfida finale.

Nella finalissima, che ha avuto come palcoscenico lo stand di Wega Macchine per Caffè, il giovane barista e formatore bresciano se l’è così vista contro altri tre fuoriclasse della tazzina, tutti provenienti dall’estremo oriente: il tailandese Piyaphong Sihawong, il taiwanese Ruffy Chan e il cinese Sun Lei. Le regole d’ingaggio sono state le medesime di tutte la varie fasi della competizione: la preparazione di 4 espressi e 4 cappuccini in 11 minuti di tempo. Tempo che include anche la taratura delle attrezzature, in quanto il macinadosatore a loro disposizione (Wega 6.4 Instant, mentre la macchina utilizzata per la preparazione delle bevande è stata una Wega MyConcept Epu) non è regolato. Il tutto sotto gli occhi di una giuria tecnica che ha valutato l’abilità tecnica dei concorrenti nella preparazione delle bevande, sottoposte poi al giudizio di una giuria sensoriale, composta da assaggiatori dell’Istituto internazionale assaggiatori caffè (Iiac), che opera in modo blind, quindi con assaggi alla cieca.

Di altissimo livello le prove di tutti i finalisti, tra le quali però ha spiccato quella di Dotti capace di trovare la macinatura perfetta e di realizzare espressi e cappuccini da manuale, conquistando così il favore delle due giurie.

Con la sua vittoria, il barista bresciano riporta il titolo in Italia, da dove mancava dal 2014, quando ad aggiudicarselo era stato Filippo Mezzaro, cui hanno fatto seguito i trionfi del greco Giannis Magkanas (2015) e del coreano Park Dae Hoon lo scorso anno.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here