Non perdete la bussola

Secondo le preziose liste compilate da Whole Food, BBC e Baume+Whiteman, nel 2018 la bussola della cucina etnica punta decisamente ad arcipelaghi molto, molto lontani: Filippine e Hawaii in testa. Dal cinquantesimo Stato degli Usa arriverà la pokè bowl, un’insalata di pesce crudo da personalizzare a piacere. Dalle Filippine potranno arrivare sapori più complessi rispetto alle cucine orientali più diffuse, con maggior presenza di sfumature aspre e amare. Previsioni nemmeno troppo azzardate, complice anche la scalata dell’insegna Jollibee, la catena di fast food filippina appena sbarcata a Milano, con tanto di tam-tam della rete, che ha introdotto piatti come il pancit palabok, i noodles in versione filippina con gamberetti, pollo, uova sode e prezzemolo.

Fortuna (nostra) le Filippine sono tra i territori più vocati per la canna da zucchero, culla della varietà conosciuta come “noble”. In particolare la parte occidentale dell’isola vulcanica di Negros, dove si concentra il 50% di produzione di rum e dove abbiamo spedito il nostro inviato per conoscere in prima persona un territorio d’origine e riportare sulle pagine di Bargiornale di aprile i sapori “veri” di questa terra. A muoverci è stata la fame di sapere e di approfondire, non limitandoci ad esplorare il nostro, ma cercando anche in altri mondi. Principio che raccomandiamo da tempo e che è stato codificato nel nuovo decalogo dell’ospitalità redatto da undici esperti riuniti ad Amsterdam, ospiti del primo meeting di The Mixing Star. Una sorta di vademecum per migliorare il servizio e l’accoglienza (sul numero di Bargiornale di aprile potrete leggerne in modo approfondito le dieci regole, potrete condividerle e commentarle sulla nostra pagina Facebook. O, meglio, metterle in pratica!).

Da subito, in occasione di Baritalia, il nostro laboratorio di miscelazione che quest’anno apre le porte a tutti i bartender professionisti. Un’occasione unica per favorire lo scambio di opinioni, pensare fuori schema, condividere il proprio sapere, lavorare sui segnali deboli o sulle tendenze che non si sono ancora manifestate. E divertirsi imparando. L’appuntamento è per il prossimo 28 maggio a Napoli per la prima tappa, nella splendida Città della Scienza!

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome