La strategia vincente? Una doppia identità, fisica e digitale

Prenotazioni, delivery, take away, sito di e-commerce, e-mail marketing, promozioni, menu digitali: sono innumerevoli le possibilità date dal mondo digitale per ampliare i confini della propria attività

digitale

Dopo la crisi sanitaria, le difficoltà economiche: sono migliaia le attività in grande difficoltà, sul cui futuro a breve e medio termine incombono pesanti nubi. A pagare il prezzo più salato sono, spesso, le piccole e piccolissime imprese, meno dotate di strumenti finanziari e meno resilienti a crisi di questa portata.

Eppure, in questa totalmente inedita situazione, numerose attività sono riuscite a mantenere quote di mercato e fatturato, in alcuni casi perfino aumentando il proprio giro di affari.

Come hanno fatto? Spesso, hanno sposato appieno le possibilità offerte dalle moderne tecnologie, schierando un alleato formidabile: il proprio digital twin, la "faccia digitale" dell'attività, che si rivela in grado di ampliare il raggio d'azione e le opportunità di ogni imprenditore (il Digital twin è un termine preso a prestito dalla progettazione CAD 3D e dalla realtà aumentata, dove la traslazione in digitale di una realtà fisica consente di analizzare, correggere o anticipare le dinamiche).

digitaleGli esempi di quanto la presenza digitale possa portare nuovo business sono innumerevoli: prenotazioni tramite sito o App, raccolta di ordini per i servizi di delivery o take away, vendite on line dei prodotti, e-mail marketing, promozioni/iniziative veicolate tramite il web, menu digitali solo per fornire alcuni esempi.

Il web, dunque, come amplificatore della portata della propria attività: di comunicazione, di vendita, di gestione.

Delivery, e-commerce, sito web: gli strumenti per espandere l'attività 

Gli esempi, in realtà, sono quasi illimitati: a partire dalla gestione del delivery o alla creazione di un valido e-commerce per vendere i propri prodotti, a partire dai cavalli di battaglia, anche negli orari di chiusura e ben oltre le mura del locale, anche (come negli scorsi mesi) quando le normali attività sono di fatto precluse da eventi imprevedibili. Strumenti e soluzioni realizzabili e gestibili internamente, a patto di scegliere un partner tecnologico affidabile.

Nelle vendite on line, il comparto Food&Grocery ha registrato una crescita imponente: secondo l'Osservatorio eCommerce B2c di Netcomm e Osservatori Digital Innovation, nel 2020 sono aumentate del 55%, per un totale di 2,5 miliardi di euro, ovvero un miliardo in più rispetto all’anno precedente. L’87% del comparto è costituita dall’alimentare.

La realizzazione di un sito web professionale è altrettanto importante per l'identità digitale, e contribuisce a rafforzare la reputazione di un’azienda. Occorrono foto adeguate, informazioni complete, testi accattivanti, servizi integrati: dalle prenotazioni, alle ordinazioni, alle consegne.

Non avere una presenza online oggi è senza dubbio negativo per una realtà imprenditoriale, ma non meno grave sarebbe averne una di bassa qualità: chi infatti vorrebbe fare acquisti (ma anche semplicemente entrare) in un locale sporco e disordinato?

Ecco, lo stesso principio è applicabile online: appoggiarsi a realtà affermate e con solido background sarà vitale per la buona riuscita dell'attività di ogni piccola e media azienda.

Il digitale aiuta a migliorare la relazione con i clienti

Il mondo digitale, inoltre, potenzia le attività di customer relationship a un livello ineguagliabile dal tradizionale rapporto cliente-azienda.

Solamente grazie alla presenza nel mondo digitale è possibile far sentire i clienti al centro delle attenzioni, seguiti e compresi. Nei mesi del lockdown, molti hanno potuto continuare a coltivare le relazioni con i propri clienti grazie alla rete, proponendo dirette, rubriche, presentazioni di prodotti, addirittura feste virtuali.

Un gran numero di attività si è lanciato nel food delivery (seppur con risultati non sempre all'altezza), per molti un mondo prima inesplorato o sconosciuto, scoprendo l'importanza del web per far sapere ai propri clienti e a quelli potenziali la disponibilità di nuovi servizi.
E ancora, il web permette di mantenere vivi e aggiornati i contatti, fidelizzando i clienti, informandoli di aperture, consegne a domicilio e promozioni.

Per dialogare online con i clienti attuali e potenziali occorre affidarsi a servizi web evoluti, che permettono all’imprenditore di rafforzare la propria identità e mantenere il controllo sul proprio business. 

La qualità fa sempre la differenza, anche quando si tratta di digitale: la differenza tra essere “uno dei tanti”, che magari si può scegliere da una app alla stregua di un prodotto qualsiasi sullo scaffale di un supermercato, o avere un'identità differenziante, essere conosciuto e riconosciuto come "quello che" è l'unico, o il più bravo, o quello giusto dove andare o dove comprare.

In tempi di incertezza e di continui cambi di regole, gli imprenditori attivi nel settore turistico, che genera direttamente più del 5% del PIL nazionale e il 13% indirettamente (lo scorso anno siamo stati il quarto paese più visitato al mondo) hanno nell'identità digitale un alleato fondamentale che permette loro di comunicare tutte le informazioni più aggiornate, come ad esempio le regole per il distanziamento sociale, oppure ancora l’adesione al Bonus vacanze, ed eventuali restrizioni imposte rispetto alla normale operatività.

I clienti apprezzano molto la trasparenza e la reattività delle informazioni, a tutto vantaggio dell’immagine dell'azienda e del valore del business.

App e software per far lavorare meglio il team

I servizi digitali non si limitano alla interazione cliente-azienda, ma rendono anche molto più efficace la dinamica interna a una impresa. Certo, sono servizi utili soprattutto alle grandi realtà. Ma i vantaggi che assicurano anche alle piccole e medie imprese non sono affatto trascurabili. Anzi.

Anche le piccole e medie imprese ad esempio possono trovare grande giovamento dalla adozione di app e software che abilitano le risorse umane alla gestione del lavoro e al tempo stesso facilitano ai dipendenti la comunicazione e la relazione interna, permettendo di godere appieno degli indubbi vantaggi offerti dalla nuova normalità.
Pensiamo ad esempio a chi (bar, ristoranti, hotel) lavora con più squadre su turni diversi a cui deve trasmettere uniformità di regole, informazioni aggiornate, nuove iniziative, necessità di modifiche dell'operatività.

Soluzioni di smart mobility, gestione di ferie, assenze e timesheet sono possibilità concrete e che contribuiscono alla trasformazione digitale di un’azienda: in altri termini, ne migliorano flessibilità e redditività, temi sempre importanti ma in questi mesi diventati davvero essenziali.

Lavorare meglio è nell’interesse di tutti: dei clienti che sanno di potersi affidare a un’impresa moderna e dei dipendenti che potranno lavorare meglio, con meno impedimenti e meno stress.
E, ovviamente, degli imprenditori che raccoglieranno i frutti di un investimento tecnologico dal sicuro ritorno.

Dietro ogni problema c'è un'opportunità, e con il supporto e la consulenza di partner tecnologici all’altezza del compito le Pmi italiane saranno pronte per fare il salto di qualità verso il mondo digitale. Spesso anche un semplice, tradizionale, ma concreto, servizio professionale di consulenza telefonica, pronto a dare un consiglio personalizzato o un approfondimento dedicato può dare la spinta decisiva a un imprenditore, piccolo o grande che sia. Non vi è mai capitato?

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome