Speedy Pub a Monza, più grandi per ridurre le code…

Lo Speedy pub di Monza è da più di 25 anni un punto fisso di ritrovo per i monzesi, forte di una carta di circa 90 panini, fatti con pane fresco studiato su misura e con diversi impasti, di una carta delle birre con circa 50 referenze provenienti da tutta Europa e di una vetrina di dolci di produzione propria. La ricercatezza e qualità degli ingredienti, la capacità di innovarsi e una politica dei prezzi concorrenziale (lo scontrino medio è di 15-18 euro) ne hanno fatto un format capace di durare e crescere negli anni. Con il rinnovo dei locali dello scorso anno è passato dai 69mq precedenti agli attuali 92mq, portando a 120 i posti a sedere al suo interno, così da poter accogliere i molti clienti che creavano lunghe code anche in settimana.

Nella carta dei panini: diversi impasti e proposte stagionali  

La carta dei panini, composta da circa 90 referenze oltre che alcuni fuori menu a rotazione, offre sia dei bestseller come il Super Speedy (con hamburger, arrosto, insalata, pomodoro, salsa tartara, ketchup e worchestershire sauce) sia panini stagionali, ad esempio a base di zucca in autunno, ma anche legati alle materie prime del territorio circostante, come l’aglio orsino tipico del parco di Monza.

«Scegliamo personalmente tutti i nostri ingredienti, trattiamo direttamente con i produttori e scegliamo solo prodotti dicui testiamo la qualità, come il Crudo Marco d’Oggiono, prodotto di nicchia famoso per la sua spiccata dolcezza e che ha anche ottenuto un riconoscimento come “prodotto tradizionale lombardo” –dice il proprietario Davide Mignani-. Se un prodotto non ci convince, anche se vende, lo togliamo dal menu. Per un periodo ad esempio abbiamo tolto i panini con il salmone dalla carta, perché non sempre riuscivamo ad averlo fresco. Lo abbiamo re-inserito solo dopo aver trovato vicino a Morbegno un’azienda che ci garantiva un’ottima affumicatura e conservazione del prodotto».

Allo Speedy Pub il pane arriva quotidianamente due volte al giorno dal locale panificio Crivelli, dove viene fatto apposta in base alle esigenze del locale: «Abbiamo sviluppato insieme al panettiere la ricetta di tutti i tipi di pane che serviamo, affinché soddisfacessero in tutto e per tutto le nostre pretese, dalla consistenza alla friabilità anche dopo essere stati riscaldati e farciti -racconta Mignani-. Dalla pagnotta con cui facciamo la maggior parte dei nostri panini, al pane dei toast, fatto secondo una ricetta artigianale pugliese, fino al pane nero Prokorn con farina di segale e semi di lino, molto saporito, ricco di minerali e facilmente digeribile». La stessa cosa avviene per le carni, come hamburger di manzo e arrosti di fiocco di punta di vitello, usate per le farciture «Ci riforniamo da un macellaio di fiducia, assieme al quale studiamo e monitoriamo costantemente la composizione degli ingredienti in modo che abbiano sempre il giusto bilanciamento tra sapore e marezzatura».

Lo Speedy pub offre anche diversi piatti come insalatone o taglieri di affettati e formaggi provenienti dal territorio italiano come l’Asiago, il Pecorino sardo maturo o il Marzolino del Chianti.

Birre da tutta Europa. E 20 vini venduti in bottiglia  

Altro punto forte del locale è la carta delle birre e dei vini. La carta delle birre comprende infatti circa una cinquantina di birre alla spina e in bottiglia, provenienti da tutta Europa oltre che da alcuni microbirrifici italiani. «Selezioniamo le nostre birre attentamente e personalmente, aggiornando la nostra carta con novità ricercate da noi o consigliateci dai nostri collaboratori e fornitori – racconta Mignani -. Di una delle nostre birre alla spina tra le più vendute, la Früh, ci siamo occupati personalmente di importarla da un birrificio di Colonia e per più di 10 anni l’abbiamo avuta in esclusiva per l’Italia». La carta dei vini comprende circa 20 bottiglie tra bianchi, rossi e spumanti, proposti sia in bottiglia che in calice: dal Prosecco al Gutturnio o al Vermentino sardo passando anche per vini più ricercati come il Valpolicella e il Chianti.

Discorso diverso per i cocktail, presenti in carta per un breve periodo e poi tolti dal menu: «Ci teniamo che quello che serviamo al cliente abbia sempre una certa qualità – spiega Mignani -. Ho deciso di togliere la carta dei cocktail perché per vari motivi, tra cui la mancanza di uno spazio da riservare a una postazione e a un bartender, non soddisfacevano la mia idea di qualità in linea con gli altri prodotti»

Dal Tiramisù al Birramisù

Lo Speedy Pub offre anche una selezione di dolci della casa preparati artigianalmente ogni giorno, come il Birramisù (variazione del tiramisù con la birra al posto del caffè e scaglie di cioccolato croccanti). «Abbiamo iniziato, 20 anni fa producendo solo il tiramisù, -spiega il titolare – che è ancora il nostro cavallo di battaglia, per poi introdurre diversi dolci con un buon riscontro da parte della clientela, come il tortino caldo al cioccolato con cuore morbido o la torta di ricotta con nutella e mascarpone. Ultimamente va per la maggiore la cheesecake al pistacchio con pistacchi di Bronte. Oggi non è raro che alcuni clienti vengano allo Speedy Pub, dopocena, anche solo per il dolce».

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome