Sul Lago Maggiore Francesca Luoni vince con il vermouth al mirto

Sul palco della premiazione Paolo Rovellini, Francesco Cione, Alessandro Pompeo (4°), Luca Menegazzo (2°), Maurizio Di Maggio, la vincitrice Francesca Luoni, Cinzia Ferro, Giancarlo Bianchedi (3°).

 

La giovane barmaid Francesca Luoni ha portato al successo la ricetta “Ol-Mi-To” (Olbia-Milano-Torino) alla prima edizione del concorso “Il Vermouth sul Lago”, organizzato da Cinzia Ferro, barlady e titolare di Estremadura Café (Art Cocktail Bar) di Verbania, in collaborazione con i sommelier Ais e i barman Aibes, con il patrocinio del Comune di Verbania.

Una spettacolare (e calda) giornata estiva sul lungolago di Verbania (sponda piemontese del Lago Maggiore) ha accolto i dodici finalisti del concorso che avevano inviato via pagina Facebook le rispettive proposte su nuove proposte di miscelazione a base di vermouth con lo scopo di rilanciare l’impiego della storico prodotto italiano (aldilà dei tradizionali drink Americano e Negroni). L’iniziativa ha raccolto l’appoggio delle imprese protagoniste di settore presenti sul bottigliere del concorso e sui tavoli degli stand allestiti sul lungolago Troubetzkoy.

A sorpresa, i partecipanti sono stati abbinati per estrazione a dodici specialità diverse di vermouth con le quali hanno dovuto in pochi minuti rivedere, modificare o confermare le ricette inviate.

Gian Marco Minazzi (Gigi Bar, Stresa-Vco): “Duca” con Vermouth Extra Dry La Canellese.

Valentina Cisternino (The Mode, Legnano): “Amaro al Veleno” con Vermouth Ross da Travaj Berto (Quaglia).

Giancarlo Bianchedi (Grand Hotel Billia, Saint Vincent-Ao): “Marenco Twist” con Carpano Antica Formula (Branca).

Francesca Luoni (Rist. Luigia, Losanna CH): “Ol-Mi-To” con Vermouth del Professore Rosso (Onesti Group).

Luca Menegazzo (Estremadura Café, Verbania-Vco): “Verbanus 2.0” con Vermouth Bianco Bordiga.

Francesco Cianciotta (Caffè Mozart, Bari): “La Puzion” con Vermouth Rosso Riserva Carlo Alberto.

Samuele Rainoldi (Bar Salera 16, Omegna-Vco): “Il Julep di Piazza Castello” con Vermouth Rosso Mulassano (Velier).

Alessio Villa (Sky Bar Hotel La Palma, Stresa-Vco): “Libatio Selvans” con Oscar 697 Vermouth Bianco.

Alessandro Pompeo (Scuola Alberghiera E. Maggia, Stresa-Vco): “Hippocratium Revenge” con Martini Vermouth Riserva Speciale Ambrato.

Nicola Trespi (catering Belgioioso-Pv): “Surfin’ Bird” con Cinzano Extra Dry 1757 (Campari).

Stefano Zuliani (Sting Quattrocontinenti Bar Experience, Trieste): “Il Tesoro Sommerso” con Gran Riserva Drapò Turin Vermouth.

Andrea Simeoni (Estremadura Café, Verbania-Vco): “Quel Fico Piemontese” con Vermouth Amaro Dopo Teatro Cocchi.

A valutare gli elaborati ha provveduto una giuria di operatori di settore composta da: Luca Molino (Delegato Ais Vco), Maurizio Di Maggio (Fuduciario Aibes Sezione Estero), Alberto Lupini (direttore Italia a Tavola) e lo scrivente Rodolfo Guarnieri (redattore Bargiornale). A presentare l’evento con indubbia verve sono stati i barman Paolo Rovellini (Terrazza Duomo 21, Milano) e Francesco Cione (Octavius Cocktail Bar Replay, Milano).

Oltre al concorso è stato tenuto un seminario con degustazione sui vermouth nel vicino Hotel Pesce d'Oro, degustazioni pubbliche presso i vari stand delle aziende produttrici di vermouth utilizzando i nuovi ed eleganti calici in hi-tech polimero infrangibili e di grande trasparenza Blown Glasses di Gold Plast. Una degustazione a pagamento (il cui ricavato è andato in beneficenza ad Ail- ass. contro le leucemie e ai terremortati di Amatrice) è stata composta da piccoli piatti sfumati con vermouth preparati dagli chef del Ristorante Pesce d'Oro (pennette all'amatriciana) e Antica Osteria il Monterosso (laghi e monti con filetti di pesce lavarello, mentre l'azienda La Casera ha offerto formaggi speciali e la Panetteria Pasticcera Zancanaro i biscotti al burro fugascina di Suna con crema al vermouth. Momenti musicali sono stati offerti dal gruppo Ants. Gran finale alle h. 21.30 con lo spettacolo "Assalti Sonori Futuristi" a cura di Marco Formato.

 

Ricetta vincente

Ol-Mi-To

(Olbia, Milano, Torino)

di Francesca Luoni

Rist. Luigia, Losanna

 

Ingredienti

3 cl Vermouth del Professore Rosso

3 cl Campari

1,5 cl Raro Wild Mirto di Sardegna

1,5 cl Solo Wild Gin di Sardegna

 

Preparazione

Tecnica shake & double strain, versare in tumbler basso con ghiaccio, decorare con foglia di menta.

 

2° classificata

Verbanus 2.0

di Luca Menegazzo

Estremadura Caffè, Verbania

 

Ingredienti

4 cl Vermouth Bianco Bordiga

1 cl Sciroppo Cedro

1 cl Major Gin del Lago Maggiore

1 cl Liquore Erba Cedrina

6 cl Schweppes Tonic Water Premium

Preparazione

Ingredienti nello shaker, versare in tumbler basso con ghiaccio, decorare con germoglio di menta.

 

3° classificata

Marenco Twist

di Giancarlo Bianchedi

Grand Hotel Billia, Saint Vincent-Ao

 

Ingredienti

4 cl Antica Formula Carpano

4 cl China Clementi

1 cl Chambord Liqueur

1 dash Angostura Bitters Orange

top Birra Peroni Chill Lemon

 

Preparazione

Ingredienti nel mixing glass, versare in mug a forma di noce di cocco, chiudere con fetta arancia disidratata, rametto di timo, grattuggiata di fava di Tonka.

 

4° classificata

Hippocratium Revenge

di Alessandro Pompeo

Scuola Alberghiera E. Maggia, Stresa-Vco

 

Ingredienti

3 cl Martini Vermouth Riserva Speciale Ambrato

1 cl St. Germain Liqueur

2,5 cl Damman Tea Jardin Bleu aromatizzato al rabarbaro, fragoline di bosco, petali di fiordaliso e girasole

1 cl Gin Pink 47

1 cl Rosolio di Rose

 

Preparazione

Versare gli ingredienti in mixing glass con ghiaccio, versare in calice, decorazione di fetta di lime disidratato, fiore ballon bleu e fiocchetto bianco al piede del calice.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here