Per il Parmigiano tornano le quotazioni del 2003

Produzione in moderata crescita (+2,44%, per un totale di 3.018.260 forme), export in ripresa a doppia cifra (+12%, il 5% in più del 2009), e quotazioni in decisa risalita (+19%). Grazie all’andamento dell’esportazione, la quota di Parmigiano Reggiano destinata all’estero sale al 30%, con incrementi record negli Stati Uniti (secondo mercato dopo la Germania) con un + 30% e in Giappone (+20%), mentre nella Ue la crescita è stata dell’8,9%, in linea con quella del 2009.
Questi sono i numeri che caratterizzano il 2010 del Parmigiano Reggiano, positivi soprattutto per ciò che riguarda il prezzo del parmigiano all’origine, che era sceso nel 2008 a 7,40 euro al chilo, riportandosi a fine 2010 intorno a 9,14 euro, vicino ai valori del 2003. Tali valori sono peralro destinati a crescere: se le quotazioni del 2010 riferite alla produzione 2009 sono andate oltre i 9 euro/kg, la produzione dei primi mesi 2010 commercializzata nello stesso anno ha fatto segnare una media di 10,34 euro/kg. Il momento positivo del Parmigiano, dopo un biennio almeno all’insegna del segno meno, è confermato dal fatto che le giacenze, lo scorso novembre, risultavano in calo del 13,3% sull’anno precedente.
«Dopo anni di quotazioni al di sotto dei costi di produzione – ha dichiarato il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai – il 2010 ha finalmente segnato una decisa inversione di tendenza, ed è un evento tutt’altro che casuale: tre anni di flessione produttiva, l’ottimo andamento delle esportazioni e le azioni di ritiro effettuate nel 2008 e nel 2009 da parte dell’Agea, associate a quelle messe in atto dallo stesso Consorzio per le azioni promozionali sui mercati esteri (131.000 forme nel biennio), hanno consentito una forte riduzione delle scorte e il conseguente rilancio del mercato, confermando il fatto che una gestione ordinata dei flussi produttivi resta la più efficace arma per la tutela dei redditi dei produttori».

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome