I cocktail? Per Smith&Sinclair sono caramelle

I dolciumi, in Inghilterra, sono una presenza davvero imponente. Li trovi ovunque, e in grandi quantità.  Sono perlopiù prodotti dedicati a bambini o genitori dalla scarsa fantasia e dal poco tempo libero, ma non è raro vedere adulti camminare per la City con un lollipop o una barretta di cioccolato in bocca. Oltre alla passione per i dolciumi, vi è un’altra usanza che caratterizza la capitale inglese: quella di indugiare dopo il lavoro con amici e colleghi a bere una pinta di birra o sorseggiare un drink prima di tornare a casa.

Bobbin_15

È su queste due radicate abitudini che Melanie Goldsmith ed Emile Bernard (nella foto) hanno sviluppato la propria idea: produrre caramelle alcoliche per adulti al gusto di cocktail classici o di loro personali rivisitazioni.

Lei è sin da bambina una patita di dolciumi, lui uno chef alla costante ricerca di «un ristorante che non sia “solo” un ristorante e di un bar che non sia “solo” un bar», affamati di nuove esperienze, nuovi stimoli che coinvolgano i loro sensi, che li sorprendano e li eccitino. All’inizio del 2014 l’intuizione: fin da principio focalizzano l’attenzione sulla creazione di qualcosa che possa provocare una forte e piacevole esperienza. L’immagine che li muove è quella di due persone che si stanno conoscendo per la prima sera e che esorcizzano la tensione ed il nervosismo mettendosi qualcosa in bocca, facendo un gesto semplice e rassicurante come mangiare una caramella.

In questo “gioco” tra i due questa entra causando rilassamento e sciogliendo la conversazione, grazie al suo contenuto alcolico (le pastiglie Smith&Sinclair hanno tra i 6 ed i 7 gradi) e al suo gusto rassicurante. Nell’arco di un solo anno, anche grazie ad una grafica accattivante, l’idea ha un successo tale che arriva sugli scaffali di grandi magazzini come Harrod’s e WholeFood. Le ricette di questi cocktail in pillola non sono mai banali, ma sono sempre facilmente riconoscibili al palato di un consumatore medio. Un amante del whisky ricorda esattamente il gusto del suo Old Fashioned preferito mentre lascia sciogliersi in bocca una “Old Sinclair”, così come un bevitore di Gin&Tonic apprezza la sensazione delle bollicine del suo drink che viene ricreata in bocca con una caramella che riproduce questo cocktail aggiungendovi una nota floreale alla violetta.

Ogni confezione – acquistabile on line – contiene sei pastiglie e due differenti ricette, a scelta tra una base alcolica di rum, gin, vodka o whisky. Non hanno conservanti, glutine o latticini e sono prodotte artigianalmente dai due ideatori. Nell’arco di questa breve ma intensa storia Smith&Sinclair ha attirato l’attenzione e stipulato accordi con distillerie di successo come Beluga e Sipsmith, e ha potuto gettare le basi per un nuovo progetto: l’apertura di Eat your Drink, il primo negozio al mondo di prodotti alcolici edibili. Tramite una efficace campagna di crowdfunding lanciata durante la London Cocktail Week nell’ottobre del 2015 hanno trovato in pochi giorni i fondi per l’apertura il mese successivo in Carnaby Street, una delle vie dello shopping più note della capitale britannica. Insieme ad altri partner di questo nuovo settore di mercato sono riusciti a ricreare per un pubblico maggiorenne la stessa sensazione di meraviglia ed eccitazione che ha un bambino entrando in un negozio di dolciumi: tra infusioni di zuccheri filati, gomme da masticare, pastiglie e sorbetti alcolici non si può che lasciarsi coinvolgere dalle molteplici textures ed esperienze sensoriali che questi due affiatati giovani hanno saputo ricreare in un settore ed una città che negli ultimi anni non finisce mai di stupire.

LE RICETTE

The Bakewell
Ingredienti: 25 ml cherry brandy, 25 ml vodka, 25 ml lemon, 10 ml orgeat, 20 ml DiSaronno, un cucchiaio di marmellata di mirtillo, un bianco d’uovo
Preparazione: shake n’ strain

Grapefruit Negroni
Ingredienti: 30 ml gin, 20 ml succo fresco di pompelmo rosso, 20 ml Vermouth dolce, 10 ml Campari
Preparazione: shake n’ strain

Old Sinclair
Ingredienti: 50 ml Bourbon, 10 ml Maraschino, 20 ml Simple syrup (una parte di zucchero Demerara, una parte di acqua), 2 dash di chocolate bitters
Preparazione: stir and strain

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome