Cocktail in lattine d’artista, il delivery pop del Floreal

Floreal è una nuova realtà nel panorama dei cocktail bar della capitale della Toscana. Aperto nella seconda metà di maggio e ancora poco conosciuto, il giovane staff di Floreal ha dimostrato la giusta determinazione sin da subito. Eventi ogni settimana, dalla musica live alle guest night. Adeguamenti agli orari ristretti con formule brunch e afternoon tea. Fino al 12 novembre scorso, quando con l'obbligo di chiusura del locale al pubblico, hanno calato l'asso che nascondevano nella manica: una linea di 15 cocktail classici, dall'Americano al Paloma, serviti in lattine dal fondo nero, con grafiche pop e accattivanti.

  • Altro…

    Con la collaborazione di Daniele Saccardi, un abile graphic designer soprannominato “Mr Pulp”, hanno sviluppato una linea di etichette che hanno generato subito l'attenzione del pubblico sui social network. Dal faccione paonazzo di Donald Trump sul Whiskey e Cola al Che Guevara sul Cuba Libre. L'investimento per l'acquisto di una piccola lattinatrice manuale, del primo stock di lattine, delle etichette e delle buste per il delivery è stato di circa 1.500 euro. Ripagati nell'arco della prima settimana di consegne, che avvengono dal mercoledì alla domenica, dalle 18 alle 22, sulle province di Firenze, Prato e Pistoia. Il prezzo di una singola lattina è di 7 euro, una cifra che consente di rientrare economicamente in un costo di materie prime del 25-30%, comprensivo anche dei circa 60 centesimi spesi per il packaging. Il costo per la consegna a domicilio è di 3 euro, gratuito oltre le cinque lattine. Nelle prime tre settimane, il team di Floreal ha consegnato poco meno di 1.000 pezzi, riuscendo così non solo a pagare parte delle spese fisse del locale, ma anche a farsi conoscere dalla loro futura clientela (un investimento, dunque, che guarda anche al futuro, quando i locali potranno finalmente riaprire e tornare alla normalità). Ricevono ordini da tutta Italia, che per ora – anche volendo – non possono evadere. Ma un domani...chissà. J.B.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome