Isaac Sour, da Baladin arriva la birra per l’estate

Ispirata alla scuola belga, Teo Musso ha messo a punto una edizione limitata della birra bianca Isaac, trattata con batteri lattici, che la rendono acidula.

Bottiglia 75 cl di birra Isaac Sour 2015 Baladin
Bottiglia 75 cl di birra Isaac Sour 2015 Baladin

La fabbrica delle idee di Teo Musso non conosce riposo. L'ultima proposta del birrificio Baladin di Piozzo (Cuneo) riguarda infatti la presentazione di birra Isaac Sour 2015 in edizione limitata, birra sperimentale a base di malto di orzo e di frumento, acidula, particolarmente beverina e rinfrescante.

Un particolare lotto di Isaac (nata nel 1997 come witbier o blanche, agrumata, a base di un mix di malto di orzo e malto di frumento) è stato rifermentato utilizzando batteri lattici con l'intenzione di creare una birra sour (acidula) di scuola belga.

Il risultato è una birra piacevolmente complessa, di colore giallo dorato chiaro (grado Ebc 6-8) e opalescente, con schiuma persistente a grana media. All'olfatto presenta note di frutta a pasta gialla (pesca e albicocca) con una delicata speziatura. Al palato denota un leggero ma persistente fruttato di albicocca e pesca che si integra con delicate note citrico-lattiche. Grado alcolico invariato (5%), con un grado di amaro contenuto (Ibu 8-10), disponibile nella tipica bottiglia di vetro Baladin da 75 cl con tappo ceralaccato verde.

Gasatura fine e vivace che rende Isaac Sour 2015 particolarmente beverina e rinfrescante, ideale come aperitivo e in abbinamento ad alimenti dal sapore deciso e contenuto "grasso" come carne di maiale, insalate ricche, formaggi erborinati e stagionati.
Da servire nel tipico calice da degustazione Teku Rastal, dalla forma ad anfora, nelle capacità da 33 o 42 cl, battezzato nel 2006 con le iniziali dei due ideatori (Teo Musso e Lorenzo Dabove Kuaska).

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome