Tavolozza di colori e gusti per Ginarte Premium Dry Gin

Prodotto soltanto con botaniche toscane, Ginarte Premium Dry Gin si presenta come una tela ideale la cui bottiglia verrà decorata ogni anno da pittori diversi.

Le prime tre proposte di decoro di Lou Thissen per Ginarte.

Presentato al Just Cavalli di Milano, Ginarte Premium Dry Gin è aromatizzato con 13 botaniche toscane e ogni anno proporrà sulla bottiglia il dipinto di un artista diverso.

Arriva dalla Toscana, da Greve in Chianti, il nuovo distillato aromarizzato al ginepro e altre 12 botaniche locali: Ginarte Premium Dry Gin è stato progettato per essere una tela ideale sulla quale ogni anno può lavorare un pittore diverso. La tela è rappresentata dagli spazi laterali della bottiglia quadrangolare, per il primo anno affidati al pittore olandese Lou Thissen che ha creato tre decorazioni diverse in onore del grande artista rinascimentale Jacopo da Pontormo.

Oltre al ginepro selvatico, sono state scelte altre 12 botaniche raccolte sull'Appennino Toscano (infuse separatamente in alcol) come angelica, lavanda, ibisco, fiori di sambuco, germogli di pino, pino mugo, aghi di abete. Inoltre, insolitamente, sono state impiegate erbe e radici da cui nel Medioevo molti i pittori traevano i colori naturali per le proprie opere: nepitella (verde), zafferano, reseda dorata e cartamo (giallo), guado di Montefeltro (blu), scotano (marrone).

Per la produzione di Ginarte sono impiegati tre livelli di distillazione in alambicco discontinuo (sottovuoto solo all'inizio) per preservare i profumi più delicati e un finissimo processo di filtrazione a bassa temperatura, frutto di un'antica tradizione, con cui si ricava un prodotto di particolare morbidezza e piacevolezza con note floreali e resinate (44° alc).

Per la sua presentazione al Just Cavalli di Milano, oltre a Tommaso Cavalli, Francesco Bargellini (Roberto Cavalli Vodka) e Francesca Lovatelli Caetani, è intervenuto il mixologist Danny Del Monaco che ha proposto, sulla base di Ginarte, ricette tradizionali come Gin Tonic e creazioni originali come Cobber, Conte Rosso e Claremont.

Cocktail Cobber by Ginarte

Cobber
ricetta di Mattia Pozzi
Ingredienti
4 cl Ginarte Premium Dry Gin
2 cl crema violetta
2 cl succo limone
1 cl homemade rosa e pepe nero
drops coffee bitters
Preparazione
Shaker, coppa, decorare con boccioli di rosa e spray glitterato.

Cocktail Conte Rosso by Ginarte

Conte Rosso
Ingredienti
5 cl Ginarte Premium Dry Gin
1 cl homemade cardamomo, artemisia, angelica
1 cl Vermouth Rosso
drops Bitter al rabarbaro
Preparazione
Mixing glass con ghiaccio, filtrare in calice precedentemente affumicato con cannella e tabacco, decorare con fetta arancia essiccata.

Cocktail Claremont by Ginarte

Claremont
Ingredienti
5 cl Ginarte Premium Dry Gin
2 cl liquore al mandarino
1 cl essenza di zenzero
1 cl sciroppo di cannella
Preparazione
Shaker, double strain, versare in coppa sul cui fondo sono sono state versate gocce di crème de cassis, decorare con fiori eduli secchi.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome