Da Passepartout le nuove soluzioni per il gestionale che rendono il bar più smart

Rendere il locale fruibile da parte del cliente finale attraverso tutti i canali messi a disposizione dalle tecnologie di comunicazione. È in questa direzione che vanno Menu MySelf e Menu Point le nuove soluzioni che arricchiscono Menu, il gestionale per bar e il mondo della ristorazione di Passepartout. Soluzioni sviluppate per favorire l’interazione con i dispositivi mobili del cliente, mettendo a sua disposizione alcune funzionalità che rendono l’esperienza di consumo più autonoma, ma che al tempo stesso contribuiscono a snellire e rendere più fluido il flusso di lavoro del locale.

Menu MySelf è infatti un’applicazione multipiattaforma per smatphone e tablet (iOS dalla versione 8 in su, Android dalla versione 4.4 in su) che, una volta scaricata, permette al consumatore di avere accesso direttamente dal proprio dispositivo, o da un tablet di cortesia messo a disposizione dal locale, al menù elettronico del bar, di chiamare il cameriere o di effettuare l’ordinazione. Con l’app, inoltre, il cliente può anche pagare il conto direttamente dal tavolo o alla cassa attraverso lo smartphone leggendo un QR Code, potendo anche scegliere nella formulazione del conto tra le modalità previste da Menu, ovvero conto unico del tavolo, conti separati alla romana o per ordinazioni.

Menu MySelf lascia altrettanti ampi margini di libertà anche al gestore del locale. L’app, con interfaccia multilingue, può infatti essere personalizzata a piacimento, ad esempio con il logo e le immagini del locale, con la descrizione dell’offerta di piatti e bevande accompagnata dalle rispettive foto e utilizzando una buona varietà di filtri per facilitare la consultazione del menu, ad esempio inserendo gli ingredienti per ogni preparazione, gli allergeni. Ma non solo. Rappresenta anche un valido strumento per gestire in modo avanzato il rapporto con il cliente e mettere a punto specifiche azioni di fidalizzazione: tramite l’app il consumatore può ricevere informazioni sulle attività del locale, come serate ed eventi, novità introdotte nell’offerta, promozioni fino a specifiche offerte o sconti previsti per lui.

Tutto ciò senza incomodare l’avventore che dovrà semplicemente scaricare l’app dagli store Apple e Google Play e installarla. A questo proposito nel locale potrà essere esposta una locandina con i passaggi da eseguire o, ancora più semplicemente, un QR Code che una volta letto dallo smartphone rimanda direttamente alla pagina dello store. Una volta installata, l’app alla sua apertura riconoscerà il singolo cliente. Questo significa anche che il cliente che ha effettuato un pagamento con la carta di credito, le volte successive non dovrà inserire nuovamente tutti i suoi estremi, portando a termine l’operazione con un semplice click.

Funzioni simili presenta anche l’altra novità, Menu Point, una soluzione integrata per totem e chioschi, strutture che si possono disporre all’interno del locale o negli spazi dehor, dai quali il cliente può effettuare l’ordine e il pagamento in autonomia, in questo caso, oltre che tramite POS, anche in contanti, con emissione dello scontrino fiscale, in modo da velocizzare e snellire la raccolta delle ordinazioni ed evitare code alla cassa.

Particolare attenzione i tecnici della società di San Marino hanno rivolto a un’altra questione molto sentita dal gestore bar: la sicurezza dei pagamenti. A questo scopo entrambe le soluzioni sono dotate di 3D Secure Card, un nuovo modulo sviluppato in collaborazione con Cartasì per la gestione sicura dei pagamenti con carta di credito. In questo modo tutte le transazioni sono controllate e certificate dal virtual POS di Cartasì, a maggior tutela del cliente ed evitando spiacevoli sorprese a chi deve incassare.

Comune alle due soluzioni, infine, è anche il modulo per la gestione dell’asporto, servizio che comincia a essere erogato anche dai bar. L’ordinazione può essere effettuata all’interno del locale tramite totem o smartphone e attraverso quest’ultimo anche comodamente da casa. La comanda può essere inviata direttamente in produzione o passare dal cameriere per la convalida, a seconda di cosa sceglie il gestore, mentre il sistema informa il cliente sul tempo di attesa per il ritiro o la consegna a domicilio, per i locali che la fanno.

Nell’ottica di rendere la gestione del locale sempre più smart la casa di San Marino ha ampliato il suo portafoglio di prodotti con PassAnalytics, uno strumento per l’analisi evoluta dei dati dell’attività. Pensata per le realtà più strutturate e le catene di locali, il sistema permette di analizzare qualsiasi aspetto dell’attività, dalle vendite ai fatturati, dai prodotti più venduti agli incassi fino ai clienti, sia per singolo punto vendita o aggregati, fornendo rapporti di immediata e facile lettura. Le analisi possono essere fatte ad esempio per fasce orarie, o per intervalli di tempo a scelta (giornaliero, settimanale, mensile), con il confronto con il mese precedente, o con lo stesso arco temporale dell’anno precedente: insomma, una mole di informazioni preziosa per prendere decisioni o adottare nuove strategie per migliorare il proprio business. Il sistema è disponibile in due versioni, una gratuita (fino a 10 report) una a pagamento (senza limiti sul numero di report).

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here