Sanpellegrino sempre più green con i nuovi tir alimentati a metano

Sanpellegrino tir Lng

Sanpellegrino diventa sempre più green. Il Gruppo ha messo in campo una nuova iniziativa in tema di sostenibilità, che riguarda l’utilizzo di una flotta costituita esclusivamente da veicoli alimentati a Lng (Gas naturale liquefatto) per il trasporto dell’acqua minerale S.Pellegrino dallo stabilimento di Ruspino, una frazione di San pellegrino Terme, all’hub che sorge nel territorio di Madone dal quale l’acqua viene distribuita in Italia e nel mondo.

Il nuovo progetto, realizzato con il supporto logistico del Gruppo Koiné e la tecnologia dei veicoli Scania, tra i principali fornitori mondiali di soluzioni per il trasporto, rafforza ulteriormente l’impegno di Sanpellegrino sul fronte della sostenibilità. Impegno che nell’ultimo anno ha visto una riduzione del consumo di Pet per il packaging delle bottiglie di 6 tonnellate e un risparmio di ben 250.000 metri cubi d acqua.

Ora dunque l’asticella si sposta ancora più in alto. L’impiego della nuova flotta alimentata con gas naturale liquefatto per percorrere i circa 50 chilometri che separano lo stabilimento e l’hub assicurerà infatti una notevole riduzione delle emissioni di anidride carbonica e di altri inquinanti, quali gli ossidi di azoto, rispetto ai più moderni veicoli a diesel per il trasporto merci.

Secondo le stime, l’utilizzo dei veicoli con il nuovo motore a metano di Scania permetterà di evitare ogni anno l’emissione in atmosfera di 500 tonnellate di CO2. Beneficio al quale si aggiunge inoltre la totale assenza di emissioni di anidride solforosa e particolato, altre sostanze particolarmente inquinanti e dannose per la salute umana.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome