Nella miscelazione la forza delle idee di Bevande Futuriste

Nata nel 2014 con una decisa propensione all'innovazione, Bevande Futuriste si propone come partner dei bartender con prodotti originali e in esclusiva per il canale horeca

Un approccio di mercato completamente diverso, a cominciare dal nome scelto. Bevande Futuriste nasce a Treviso nel 2014 da un’idea di Alessandro Angelon realizzata insieme a Elena Ceschelli e Alberto Zamuner, esperti di marketing e vendite nel mondo horeca. Bevande Futuriste infatti concentra la sua attenzione sulle nuove esigenze dei clienti consumatori e sulla scarsità di prodotti per l’horeca di alta qualità e bio. Dopo un periodo di tre anni di ricerca e sviluppo, vengono realizzate le prime tre linee di prodotti premium rivolti a un barman che si vuole distinguere e che vuole soddisfare e stupire la propria clientela con prodotti innovativi, belli ed esclusivi, pensati apposta per il canale horeca: DiFrutta, ama_tè e Cortese.

Tre linee premium

La linea di succhi DiFrutta è biologica, senza conservanti e addittivi, imbottigliati sottovuoto in confezioni in vetro (20% riciclato) per garantire una conservazione tutta naturale. DiFrutta propone una quindicina di gusti, da quelli tradizionali ai quelli dei mix più intriganti, tutti pensati per il benessere del cliente consumatore.

La linea Cortese comprende una serie di dieci soft drink, una vera specialità, creata per i top barman, senza coloranti e conservanti, ideali per la miscelazione a cominciare da Cortese Pure Tonic. Il brand Cortese è stato completato con la linea Originale Bio 1959 che propone dieci gusti di sodati di altissima qualità, fatti solo con ingredienti biologici.
Terzo punto di forza è la gamma ama_tè, bio ice tea ottenuto per infusione di foglie di tè biologico. Alla bontà del tè verde vengono uniti infusi di erbe, fiori, radici e frutti da coltivazioni biologiche, con un basso contenuto di zucchero di canna biologico.

All’insegna del noto slogan aziendale “Il valore del bello per un futuro migliore attraverso un assortimento di bevande naturali e bio”, l’azienda trevigiana è diventata una vera e propria case history di settore.
Il punto di forza di Bevande Futuriste sono i quindici preparati e motivati local brand manager in grado di essere partner e consulenti di titolari di locali e bartender. Oggi sono oltre 10mila i bar e i locali serviti grazie a una rete di oltre 200 grossisti in tutta Italia.   

Ricette per cocktail

La puntuale attenzione alle esigenze dei barman, così come dei titolari di locali, dei ristoratori e dei maitre d’hotel, comprende anche l’organizzazione e la partecipazione a momenti didattici per il settore beverage, a cominciare dalla miscelazione d’eccellenza.
Così come la presenza a gare e manifestazioni pubbliche in cui sono sempre presenti i local brand manager per interagire continuamente con gli operatori. Molte sono poi le ricette per cocktail messe a punto espressamente per i prodotti di Bevande Futuriste.

I soci amministratori di Bevande Futuriste - Alberto Zamuner, sales and operation manager, ed Elena Ceschelli, direttore marketing - ci hanno anticipato le strategie e i programmi più prossimi.

La strategia da voi scelta quali risultati sta dando?
Fin dall’inizio abbiamo scelto di produrre e commercializzare originali prodotti premium, naturali e bio, esclusivamente per le esigenze del canale horeca. E dobbiamo dire che i numeri ci stanno dando veramente ragione. Dal lancio dei nostri prodotti abbiamo venduto oltre 50 milioni di bottiglie delle varie tiopologie.
Non male per una iniziativa che ha preso vita solo a metà del 2014.

In quale settore si concentrerà il vostro prossimo impegno?
Sicuramente l’anno prossimo sarà un impegno concentrato sullo sviluppo dei mercati esteri, consolidando la nostra presenza in Europa, in particolare in Francia e Spagna dove da tempo stiamo raccogliendo grosse soddisfazioni. Ci teniamo a sottolineare che manterremo il nostro consueto approccio al mercato horeca, studiandone le tendenze di consumo e rimanendo a fianco dei barman e dei titolari di locali come consulenti partner nella loro attività di tutti i giorni.

Avete in programma la presentazione di qualche nuovo e originale prodotto per il canale horeca?
Siamo sempre alla ricerca di prodotti innovativi; stiamo infatti lanciando, naturalmente in pieno stile futurista come per altre volte, un prodotto come Scortese Bitter Citrusy Bio, nato dalla collaborazione con venti bartender, sotto l’attenta regia di un esperto di miscelazione come Samuele Ambrosi. Un prodotto unico che riteniamo ideale per la miscelazione per le sue caratteristiche organolettiche che uniscono toni amari e agrumati. Come location per il lancio abbiamo scelto il Vittoriale degli Italiani, il complesso di edifici che comprende la casa-museo con parco eretta negli anni Venti da un eclettico contemporaneo dell’epoca futurista come Gabriele D’Annunzio sulle rive di Gardone Riviera, sul lago di Garda. 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome