Trionfo italiano all’European Beer Star

È stato un vero trionfo per le birre italiane all’European Beer Star, tra i principali concorsi internazionali del settore brassicolo, dove i nostri produttori hanno fatto incetta di medaglie: ben 17.

Il contest, organizzato da Private Brauereien Deutschland, l’associazione dei birrifici tedeschi, dalla Private Brauereien Bayern, la sua “sorella” bavarese, e dalla Small and indipendent breweries in Europe (Sib), l’associazione delle piccoli produttori indipendenti europei di birra, è aperto ai produttori di tutto il mondo e premia le migliori espressioni degli stili birrai europei, quest’anno suddivisi in 57 categorie. La sua tredicesima edizione, ha visto la partecipazione di 2.103 birre provenienti da 44 nazioni, valutate da una giuria internazionale di esperti, sulla base delle proprietà sensoriali e della soddisfazione dei requisiti della categoria d’appartenenza, con una degustazione alla cieca.

European Beer Star 1

L’atto finale, con la premiazione di vincitori, è andato in scena nell’ambito di BrauBeviale, la fiera del beverage tenutasi a Norimberga, in Baviera, da dove i produttori italiani sono tornati con un ricco bottino: ben 10 medaglie d’oro, 5 d’argento e 2 di bronzo. Bottino che ha posto il nostro paese al terzo posto quanto a riconoscimenti ottenuti, dietro solo a Germani (70 medaglie) e Stati Uniti (39).

La nostra rassegna dei premiati comincia dal birrificio Birra Elvo, di Graglia (Biella), che ha conquistato ben tre medaglie: due di oro, nelle categorie German Schwarzbier e German Heller Bock, rispettivamente, con Schwarz e Heller Bock, e una d’argento nella categoria Dunkler Bock con Doppel Bock.

Una doppietta è stata messa a segno nella categoria Dubbel, con la medaglia d’oro andata a Regina del mare di Birrificio del Forte di Pietrasanta (Lucca) e quella d’argento alla Collesi nera di Fabbrica della Birra Tenute Collesi di Apecchio (Pesaro Urbino). Un’altra nella categoria New Style Pale Ale, con medaglia d’oro a Calibro 7 di Birra Perugia di Torgiano (Perugia) e argento alla Stike di Birrificio Mezzopasso di Popoli (Pescara), e con il birrificio perugino che si è aggiudicato anche la medaglia d’oro nella categoria Sourbier con Isterica.

Due medaglie d’oro invece per il birrificio MC77 di Serrapetrona (Macerata), una nella categoria Witbier con San Lorenzo e l’altra nella categoria Herb and Spice con Fleur Sofronia. Italia ancora sul gradino più alto del podio con Fortezza Nuova del Piccolo Birrificio Clandestino di Livorno nella categoria Scotch Ale, Wedding Rauch di Birrificio del Ducato di Soragna (Parma) nella categoria Smoke Beer, e Borgo della Paglia del Birrificio Antoniano di Villafranca Padovana (Padova) nella categoria Beer With Alternative Cereals.

European Beer Star 2

Agli argenti già segnalati, vanno ad aggiungersi poi quello conquistato ancora dal Birrificio del Forte con La Mancina nella categoria Belgian Strong Ale e da Birrificio Renazzese di Cento (Ferrara) con Philippe nella categoria Kellerpils, categoria nella quale il Birrificio Lambrate si è aggiudicato invece la medaglia di bronzo con Magut. Infine, il bronzo conquistato dal birrificio Batzen di Bolzano con la Dunkel nella categoria Keller Dunkel.

Ma non finisce qui. Le birre vincitrici delle medaglie d’oro, nel corso di BrauBeviale, sono state poi anche testate da migliaia di visitatori professionali che hanno eletto la propria Consumers’ Favourite 2016. L’oro, ancora una volta, è andato a una birra made in Italy: la blanche San Lorenzo di MC77. Dietro di lei la Sunmai Wheat Beer del birrificio di Taiwan Long Sun Brewing e la Schimpf Weizenbock dunkel del produttore tedesco Kronenbrauerei Alfred Schimpf.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome