Heineken Italia festeggia 40 anni

Edwin Botterman, amministratore delegato Heineken Italia

Doppio anniversario da festeggiare per Heineken Italia: 40 anni di produzione birraria nel nostro Paese e 25 anni di attività della società di distribuzione Partesa.

Nato in Olanda nel 1864, il birrificio Heineken è diventato il secondo gruppo birrario internazionale, sempre controllato dalla famiglia del fondatore, ed è presente oggi in oltre 70 Paesi con 165 stabilimenti e 85mila dipendenti, un portafoglio di oltre 250 tipologie, per un totale di 195,2 milioni di ettolitri di birra prodotta (2013).
In Italia la produzione di birra è stata avviata nel 1974 e oggi ha raggiunto 5,2 milioni di ettolitri di birra, grazie a 2mila dipendenti e a 4 birrifici: Comun Nuovo (Bergamo), Assemini (Cagliari), Massafra (Taranto), Pollein (Aosta). Al momento produttivo Heineken Italia aggiunge il controllo del network distributivo Partesa che conta su mille dipendenti, 46 centri logistici e 500 automezzi per le consegne, con cui raggiunge ogni anno 40mila clienti, per un totale di 20 milioni di colli consegnati. Inoltre Heineken Italia controlla la società Dibevit Import che si occupa di importare e distribuire birre speciali da tutto il mondo.
Heineken Italia può vantare un fatturato complessivo 2013 di 933 milioni di euro (29% di quota di mercato). Negli ultimi anni (2008-2013) particolarmente notevoli sono stati gli investimenti nella parte produttiva (43,5 milioni di euro), nell’innovazione di prodotto e processo (48 milioni). Tra imposte dirette e indirette, inoltre, Heineken Italia ha versato allo Stato italiano oltre 1,8 miliardi di euro. In totale Heineken Italia ha partecipato allo sviluppo economico nazionale con un apporto complessivo di oltre 3 miliardi di euro (2008-2013). Particolare impegno è stato messo nella sostenibilità: le emissioni di Co2 legate alla produzione sono state dimezzate, rispetto all’anno scorso i consumi idrici sono stati ridotti del 21%, l’energia elettrica utilizzata ha raggiunto il traguardo del 100% di quella proveniente da fonti rinnovabili certificate (heineken.com/it).

 

Un impegno costante

«Nella nostra visione aziendale - precisa Edwin Botterman, amministratore delegato di Heineken Italia (nella foto) - la filiale italiana ha un ruolo che va aldilà della sola produzione e commercializzazione della birra, rivestendo infatti un ruolo strategico per la sperimentazione e le proposte innovative a livello europeo, perché è composta da persone creative, curiose e interessate alla diversità dell’offerta. Nonostante l’affanno dei consumi, una fiscalità sfavorevole con il continuo incremento delle accise, nel 2015 abbiamo intenzione di confermare lo stesso livello d’investimenti degli anni scorsi».

«In Italia i consumi di birra non crescono da almeno 10 anni - afferma Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e affari istituzionali di Heineken Italia - anche se le importazioni continuano a crescere. In ogni caso il settore rimane vivace e in movimento. Un caso particolare è costituito da Birra Moretti che, dopo l’acquisizione e l’integrazione nel nostro gruppo multinazionale nel 1996, ha raddoppiato i volumi di vendita e oggi è esportata in oltre 40 Paesi, dove ha raccolto una notevole messe di premi, ben 96 riconoscimenti internazionali».

«Guardiamo al futuro con grande ottimismo - sottolinea Riccardo Giuliani, amministratore delegato di Partesa - grazie anche alla doppia partnership con Expo Milano 2015: Partesa ricoprirà infatti il ruolo di Official Beverages Distributor, mentre Birra Moretti sarà Official Beer Partner. Tutto all’insegna di un modello distributivo green tra i più avanzati del settore».

 

Il ruolo di Birra Moretti

Birra Moretti è stata scelta come Official Beer Partner di Expo Milano 2015 grazie all’intensa opera di valorizzazione della cultura alimentare italiana e della promozione tra i giovani chef italiani. Dal 2011 infatti, in collaborazione con Paolo Marchi, ideatore e promotore dell’evento Identità Golose, Heineken Italia organizza ogni anno il Premio Birra Moretti Grand Cru riservato a chef e sous chef italiani under 35 e dedicato ai migliori e più originali abbinamenti gastronomici-birrari, chiamando in giuria sommelier e chef stellati. La finale 2014 sarà ospitata il prossimo 17 novembre nella futuristica cornice di Eataly Smeraldo.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome