Granitori mini, prestazioni maxi

Creme fredde e sorbetti diventano un business anche per gli esercizi più piccoli grazie alle nuove macchine compatte di Spm Drink Systems

Creme fredde, sorbetti, mousse sono sempre più richiesti nei bar e non solo nei classici orari pomeridiani, ma anche la mattina e nel dopopranzo, a supporto della proposta di caffè. Per il gestore di un bar italiano è dunque indispensabile dotare il proprio locale di attrezzature dedicate.
In quest’ottica Spm Drink Systems, società di Spilamberto (Mo) specializzata nella progettazione e produzione di attrezzature professionali per il settore horeca, come erogatori di gelati, granite, creme fredde, bevande calde e succhi, ha presentato il nuovo minigranitore Nina.

Ideale dove c'è poco spazio
In particolare, Nina si distingue per le dimensioni compatte, appena 13 x 37,5 x 45,5 cm, che ne consentono la sistemazione sul banco o retrobanco, anche negli spazi più piccoli. La leggerezza della struttura in plastica (solo 11 kg) agevola le operazioni di pulizia e la manegevolezza della macchina. I fianchi in acciaio danno un tocco hi-tech al banco.
Non ultimo, la vasca vanta una capacità di soli 2 litri che consente di modulare la proposta in base alla stagionalità e alle dimensioni dell’esercizio evitando sprechi. Si pensi per esempio al periodo invernale, quando i consumi di specialità fredde sono più ridotti o, per contro, al periodo estivo quando aumenta la domanda e la necessità di variare l’assortimento. O ancora agli esercizi con piccoli volumi di vendita, costretti sino a oggi a sovradimensionarsi o a rinunciare alle tante specialità introdotte sul mercato dagli operatori che producono basi.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome