Atmosfere anni Venti per la presentazione della tonica Scortese di Bevande Futuriste

Ricercate atmosfere anni 20, immerse nel fascino di una Venezia vestita d’inverno, hanno accompagnato la presentazione della tonica pura Scortese.
L’eleganza di Palazzo Vendramin Calergi ha fatto da sontuoso scenario a una serata pensata da Bevande Futuriste come un viaggio rétro a spasso nel tempo, in cui gli invitati sono stati chiamati dal dress code a diventare interpreti di una notte vintage, all’insegna di sensazioni coinvolgenti.

Una sorta di Carosello scenografico ha visto apparire sul palco il presentatore Marco Eugenio Brusutti e il celebre barman Samuele Ambrosi, impeccabile nell’illustrare la ricetta della tonica e la proposta del premium soft drink, indirizzato al mercato del beverage e agli amanti del bere di qualità.

Questa bevanda made in Italy nasce dall’attenta ricerca di ogni ingrediente, con la voglia di stupire per originalità e naturalezza, retrogusto amaro, forte e deciso. Una scommessa riuscita, dato che gli aromi e i sapori di citronella, cardamomo, timo, estratto di corteccia di china e di tè verde, ben si abbinano ai migliori gin internazionali.

Nel corso della presentazione si è celebrata la ricetta creata dal botanico veneziano Eduardo Soranzo nel 1920, al ritorno dal viaggio a bordo dell’Orient Express che lo ha guidato alla scoperta di Parigi, a quei tempi più ville lumière che mai. Il mix di ingredienti elaborato da Soranzo racchiudeva emozioni, colori e profumi della città francese, gli stessi che intende celebrare oggi Scortese e che, nel corso della serata, sono stati protagonisti in una serie di cocktail ideati dai bartender presenti. La musica diffusa dal grammofoni ha ricreato un’atmosfera speciale in una location unica, tra perle, piume, lustrini e belle donne in abiti d’epoca.

 

Guarda la gallery della serata

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome