Formind: la crescita dei consumi di bevande rallenterà in autunno

Nonostante il leggero passo falso prospettato per ottobre, i consumi di bevande continueranno nel complesso a crescere anche nell’ultimo trimestre dell’anno. È quanto emerge dal Forecast del mercato del fuori casa relativo a ottobre, novembre e dicembre elaborato dalla società di ricerche di mercato Formind sulla base degli atteggiamenti al consumo rilevati da la Piramide dei consumi aggiornati allo scorso 15 ottobre e integrati con le previsioni meteo.

Il Forecast prevede infatti che dopo la leggera flessione di ottobre, con i consumi dati in calo dello 0,09%, il mercato del fuori casa tornerà a risalire, realizzando un +0,29% a novembre e un +0,36% a dicembre, rispetto agli stessi mesi del 2014.

consumi ott_dic
Previsione dei consumi di bevande ottobre-dicembre (TDC: previsione di acquisto dei consumatori; TTSI: previsione di acquisto dei distributori).

Un andamento inferiore a quanto riportato nel Forecast precedente, che preventivava una crescita un po’ più consistente, e sul quale non poco hanno influito le pessime condizioni climatiche che hanno caratterizzato in particolare le prime due settimane del mese in corso, costringendo la società di ricerca a rivedere al ribasso le proprie stime.

Così, dopo i buoni risultati dell’estate, il ritorno della pioggia e del freddo viene a rallentare la corsa verso la ripresa, evidenziandone alcune debolezze, a partire dal fatto che si tratta di una tendenza ancora largamente dipendente da fattori contingenti e non legata a fattori strutturali. Tuttavia, la tendenza in atto resta pur sempre positiva, soprattutto, sembra che il settore stia, anche se faticosamente, uscendo dal pantano che lo ha caratterizzato lo scorso anno. Se i dati del Forecast saranno confermati, infatti, il 2015 si chiuderebbe con una crescita complessiva dell’1,35% rispetto al 2014 (dato complessivo sull’ultimo trimestre sarebbe invece +0,16%).

In linea con i consumi sono state riviste al ribasso anche le previsioni sulla propensione agli acquisti dei distributori che il Forecast stima in flessione dello 0,19% a ottobre, a +0,62% a novembre e +0,75% a dicembre.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here