Da Essity nuovi investimenti per ampliare la gamma di tovaglioli Tork

Essity

Essity, azienda multinazionale attiva a livello mondiale nel settore del cleaning e della produzione di piegati in carta, ha recentemente annunciato un piano di investimenti da 47 milioni di euro. A partire dall’inizio dell’anno ed entro il 2020  gli investimenti permetteranno la creazione del nuovo centro per la produzione di tovaglioli ad Altopascio, in Toscana, rafforzando così l’offerta produttiva di Essity in Europa attraverso il brand Tork. La maggior parte dell’investimento stanziato sarà destinato alla messa in opera di 11 nuove linee di produzione nello stabilimento vicino Lucca per la lavorazione dei piegati in carta, sia bianchi che colorati. Lo stabilimento si occuperà anche della produzione dei tovaglioli stampati e di quelli personalizzati per l’horeca, andando ad incrementare una produzione già presente e affidando così alle nuove linee produttive la realizzazione del prodotto per tutta Europa. 

«Le undici nuove linee, che per essere installate prevedono inoltre un allargamento e una ristrutturazione dei capannoni – spiega Riccardo Trionfera, direttore commerciale di Essity per l’Italia – si vanno ad aggiungere ad altre 27 permettendoci di incrementare la produzione dei piegati; buona parte dell’aumento della stessa sarà destinato a bar e ristoranti e al settore horeca in generale, per noi molto importante e che si mostra in crescita con una domanda sempre più ampia e variegata di prodotti, dai tovaglioli da cocktail ai dinner di diverse forme e colori o personalizzati»

Essity investe anche sulla sostenibilità

Il progetto di investimento si inserisce, oltretutto, in un processo già avviato di sostenibilità ambientale dell’azienda che ha negli ultimi anni ridotto notevolmente i propri scarti: «Abbiamo ridotto gli scarti di produzione ottenendo risultati tra i migliori a livello globale – spiega sempre Trionfera -; dal 2014 al 2017 abbiamo ridotto, inoltre, del 14,6% i consumi di acqua durante la produzione portando gli stessi ad un valore di circa 3 volte inferiore a quello della media europea».

Nasce nella stessa logica di abbassamento dell’impatto ecologico il nuovo prodotto “Tork PaperCircle” un servizio, per ora in fase di sperimentazione in Germania e Olanda, di riciclo degli asciugamani in carta. Gli asciugamani usati vengono semplicemente gettati in un cestino apposito, e una volta recuperati e consegnati, verranno portati alla cartiera Essity più vicina che li riciclerà trasformandoli in nuovi prodotti tissue.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome