Mondoffice lancia una raccolta fondi per 10 locali molto speciali

Attiva fino a maggio su la Rete del Dono, la raccolta fondi di Mondoffice e Fipe, con il supporto de Lo Stato Sociale, sosterrà 10 locali il cui staff è composto da persone diversamente abili

Mondoffice e Fife_raccolta fondi

È rivolta ai locali, nello specifico, locali molto speciali, l’iniziativa di solidale di Mondoffice. La società di e-commerce specializzate nella fornitura di prodotti e servizi per ogni ambiente di lavoro, con un ricco catalogo dedicato al mondo del fuoricasa, ha infatti lanciato una raccolta fondi con l’obiettivo di dare sostegno economico a 10 locali italiani il cui staff è composto da persone diversamente abili.

Un progetto, supportato dalla band Lo Stato Sociale che ha lanciato anche il video di presentazione dell’iniziativa, con il quale l’azienda vuole mostrare la sua vicinanza a un settore duramento colpito dall’emergenza sanitaria e, in questo caso specifico, a realtà solidali doppiamente colpite dal difficile momento. La raccolta fondi, che ha ottenuto l’adesione della Fipe, la Federazione italiana pubblici esercizi, si svolge su Rete del Dono, player di primo piano nel crowdfunding, e sarà aperta fino al prossimo mese di maggio. Nelle prossime settimane, sui canali social di Mondoffice saranno svelati i 10 locali che beneficeranno delle risorse raccolte.

La nuova iniziativa conclude in bellezza un altro progetto di Mondoffice a favore delle realtà del fuoricasa. Si tratta della campagna online Offro Io!, on air dall’inizio dello scorso autunno, che ha avuto come testimonial alcuni gestori di bar e ristoranti che, dialogando con Lo Stato Sociale, hanno portato la loro testimonianza su come hanno vissuto e affrontato l’esperienza dell’emergenza sanitaria, rivedendo le proprie modalità di gestione dell’attività. Una raccolta di esperienze sulle strategie messe in capo per attivare quella resilienza indispensabile per superare i momenti difficili, che può offrire tante spunti anche per altri operatori del settore.

 

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome