Contratto a tempo determinato: effetti del termine nullo

Corte di Cassazione Sez. Lavoro sentenza 3 maggio 2005, n. 9118

La Corte di Cassazione - sezione Lavoro, con la sentenza 3 maggio 2005, n. 9118, ha precisato che nel caso in cui un contratto di lavoro a tempo determinato sia stato apposto un termine nullo, il contratto medesimo si trasforma in contratto a tempo indeterminato, e ciò anche nella eventualità in cui si tratti di contrattazione collettiva.



Nella sostanza è necessario il rispetto dell'art. 1367 c.c. ("Conservazione del contratto"), il quale così dispone:

"Nel dubbio, il contratto o le singole clausole devono interpretarsi nel senso in cui possono avere qualche effetto, anziché in quello secondo cui non ne avrebbero alcuno".



(Corte di Cassazione Sezione Lavoro, Sentenza 3 maggio 2005, n. 9118)

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here