Cocktails – How to Mix Them, Robert Vermeire (1922)

Nel 2010 la rivista americana Imbibe ha stilato un elenco dei 25 personaggi più influenti nel mondo del bartending degli ultimi 100 anni. Tra loro c'è Robert Vermeire. Nato a Knokke in Belgio nel 1891 intraprende gli studi nel campo dell’ospitalità in Germania. Dopo un’esperienza al Savoy Hotel a Il Cairo approda a Londra. Royal Automobile Club, Criterion Restaurant a Piccadilly Circus e Embassy Club sono alcuni dei locali dove il grande Robert, soprannominato "Robert of the Embassy”, ha svolto la sua professione prima di ritornare nella sua città natale. In Belgio pubblica nel 1922 il suo manuale. Del resto della sua vita rimangono poche e frammentarie notizie. Pubblica diverse versioni del suo libro, tra le quali pare anche una traduzione in giapponese (1930) e nel 1938 dà alle stampe una pubblicazione in lingua francese dal titolo “Art du Cocktail”. Il manuale "Cocktails – How to mix them" che vi proponiamo vende la cifra record di 160mila copie. È un ricettario che supera la prova del tempo e che merita di essere letto dalla prima all’ultima pagina. Non solo perché contiene informazioni su drink classici come Bacardi, Bronx o Manhattan Cocktail, ma per le numerose curiosità storiche su miscelati ignoti ai più come il Diki-Diki, creato in onore del monarca dell'Isola Ubian (sud delle Filippine), o il Luigi Cocktail, bevanda creata da Luigi Naintré, proprietario di origine Italiane dell’ Embassy Club, noto come il re della vita notturna londinese tra il 1910 e il 1930. Nelle ultime pagine contiene perfino delle ricette di bevande utili a curare insonnia, reumatismi e influenza. Non meno interessanti sono le pagine dedicate alla merceologia che raccolgono prodotti Italiani come Fernet Branca, Strega, China Bisleri e Bitter Campari. A riguardo di del Bitter Vermeire scrive: “Campari is made from Italy, it mixes well with vermouth taken with or without water”. Buona lettura dal vostro Bibliotecario di Bargiornale.

Richiedi la password per scaricare il libro
Hai già la password? Clicca qui per scaricare il libro

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here