Angeli del flair nella casa del rock

I campioni del flair il 29 febbraio all’Hard Rock Cafe di Firenze per l’evento Shake your world

Riccardo Carboni non lo sa ma è un mito. Il termine “mito” non è abusato. Carboni, con l'operazione “Shake your world”, è riuscito nell'impresa epica di mettere d'accordo tutti sulla bontà del flair. E anche in questo caso quando parliamo di “bontà” non lo scriviamo a caso. Da qualche anno Riccardo, affetto da una malattia rara ha trovato nella tecnica di lavoro nota un tempo come freestyle, una ragione di vita. Da tre anni chiama a raccolta supportato dal suo mentore, il pluricampione Marco Corgnati, un gruppo di validi bartender e di appassionati che si esibiscono nei locali per raccogliere fondi per le patologie rare. Lo scorso anno sono riusciti a mettere in piedi otto eventi in tutta Italia (nella foto la serata al The William di Firenze) raccogliendo 4.000 euro destinati allo studio e alla ricerca di una rara patologia chiamata Morbo Rendu Weber Osler. Benificiari degli assegni il professor Cesare Danesino (Biologia generale - Università degli Studi di Pavia) e il dottor Urban Geisthoff dell'Accademia Universitaria di Colonia. Ora la stagione di Shake your world riparte in quarta. Il 29 febbraio all'Hard Rock Cafe di Firenze, in occasione della quarta Giornata mondiale contro le malattie rare, 15 tra i migliori bartender nazionali si esibiscono per una nuova raccolta fondi. I loro drink saranno battuti all'asta e il ricavato devoluto in beneficenza. Vale la pena esserci.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here