International Umami Camp in Brasile: ancora quattro posti disponibili

La formazione sul caffè si sposta in Brasile. Saranno le piantagioni della Fazenda Esperança a Piraju, nello stato di San Paolo, a ospitare l’International Umami Camp, parte del progetto C.O.F.F.E.E. (Cooperation for fostering education and employability), co-finanziato dal programma Erasmus dell’Unione europea. Ci sono ancora 4 posti disponibili per partecipare, dal 27 agosto al 7 settembre (con partenza dall’Italia il 26 agosto e ritorno l’8 settembre) al ricco programma di formazione, dove accanto al calendario C.O.F.F.E.E. si possono seguire i corsi professionali del CDS Scae, a cura dell’associazione fiorentina Umami Area, supporto tecnico del progetto internazionale.

Riguardo i corsi del Coffee Diploma System sarà possibile frequentare, e ottenere le relative certificazioni, i moduli Green coffee, sugli aspetti chiave del,caffè verde, Sensory skills, sulla valutazione sensoriale del caffè, Brewing, un approfondimento sulle diverse tecniche di estrazione, e Barista skills, sulle competenze del barista (dall’impostazione del macina caffè, alla preparazione dell'espress, dalla corretta vaporizzazione del latte per il cappuccino.alle tecniche per la montatura del latte e del suo versamento per effettuare la Latte Art, fino alle nozioni di salute e sicurezza alimentare, servizio e fondamenti di gestione del business).

A tenere i corsi saranno Andrej Godina, responsabile del programma didattico, l’agronomo Nicola Scavo per il modulo caffè verde, Andrea Matarangolo per il modulo caffe espresso e latte art, Andrea Cremone per il modulo metodi a filtro, Mathias Kaps per il percorso pedagogico/didattico e Francesca Surano per l’organizzazione del campus.

Il gruppo sarà ospite della Fazenda da Esperança che lavora per il reinserimento e l’educazione di persone con problematiche di alcolismo e tossicodipendenza alla spalle. La comunità possiede piantagioni a Piraju, che si estendono per 4 ettari, coltivate ad arabica Bourbon, dove i partecipanti potranno vedere dal vivo, affiancando i coltivatori della Fazenda, e approfondire, nei corsi in aula, aspetti quali l’origine della materia prima, dalla raccolta delle ciliegie mature alla coltivazione delle piante e alle fasi di lavorazione dei chicchi selezionati.

Il campus in Brasile è il secondo appuntamento del programma di cooperazione C.O.F.F.E.E., che coinvolge otto organizzazioni e sette differenti paesi. Oltre l’Italia, Germania, Belgio, Spagna, Colombia, Brasile e Indonesia, con a capo l’organizzazione no profit tedesca Starkmacher e.V.

Per partecipare si può inviare una mail all’indirizzo info@umamiarea.com, entro metà agosto. Il costo dell’iscrizione è di 2.850 euro + Iva, compreso di volo, alloggio e corso di formazione. Ulteriori informazioni sul sito: www.umamiarea.com

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here