Incontri mirati per le piccole imprese

Matching –

Favorire le relazioni tra imprese aiutandole nella ricerca di partner, clienti e fornitori. È questa la mission dell’evento B2B creato dalla Compagnia delle Opere. Iscritte già 2.500 imprese italiane ed estere

La macchina organizzativa di Matching, l'evento B2B promosso dalla Compagnia delle Opere (Cdo) che mette in contatto diretto le imprese con appuntamenti mirati e prefissati, va a pieni giri. Sull'onda del successo della scorsa edizione che ha visto la partecipazione di 2.000 imprese e l'organizzazione di circa 35mila appuntamenti, quest'anno si punta infatti a raggiungere un nuovo record di presenze e di incontri (media partner della manifestazione è Il Sole 24 Ore Business Media, polo di riferimento dell'editoria professionale in Italia). Al momento di andare in stampa, sono già 2.500 le imprese italiane ed estere che hanno dato la loro adesione. L'appuntamento è dal 23 al 25 novembre presso Fieramilano a Rho (Mi) e la meccanica ormai rodata è sempre uguale, con la registrazione delle imprese partecipanti sul sito www.e-matching.it, l'organizzazione di un palinsesto di incontri programmati in anticipo e, infine, la generazione nei giorni della fiera di meeting a tutto campo: non solo con gli imprenditori delle aziende già inserite in agenda, ma anche con tutto il mondo imprenditoriale presente all'evento. La fiera offre infatti agli iscritti un ricco panorama di settori merceologici, dall'industria ai servizi per le imprese, dall'agroalimentare alla sanità. Nel 2008 i settori rappresentati sono stati 22 con iscritti anche dai settori del turismo, della ristorazione e dell'ospitalità: aree che ogni anno aumentano il loro peso specifico. Il focus sarà sulla piccola e media impresa che, nonostante la crisi, rimane uno snodo strategico. Ma da dove ripartire per affrontare una crisi della quale non si conoscono ancora le reali dimensioni e la durata? «La risposta può essere solo una - ha scritto recentemente Bernhard Scholz, presidente della Cdo -. Occorre ripartire dalla persona e dalla sua capacità di lavorare insieme. Che questo sia possibile lo dimostrano le centinaia di migliaia di piccole e medie imprese che hanno saputo cogliere le sfide dell'introduzione dell'euro, dell'undici settembre e della globalizzazione».

La sfida dell'innovazione

Non è, dunque, un caso che l'edizione 2009 s'intitoli: “Innovare, Internazionalizzare”. «Si tratta di due temi decisivi per il futuro delle imprese soprattutto in una situazione come quella attuale - spiega il direttore generale di Cdo, Enrico Biscaglia -. L'innovazione di prodotto e organizzativa permette di sviluppare maggiori capacità di stare sul mercato, mentre l'internazionalizzazione consente di utilizzare questo valore aggiunto per aprirsi nuovi mercati. Chi saprà mettere in campo queste leve potrà cogliere la crisi come un'opportunità. Matching 2009 vuole aiutare le imprese a giocare questa partita».

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here