Francesco Tommasino è il nuovo talento di MixFactor by Mavi Drink

Bravi e con tanta voglia di emergere gli otto aspiranti barman che si sono sfidati nella finale della seconda edizione di MixFactor, il cocktail promosso da Five Senses, brand di punta di Mavi Drink, per lanciare nuovi talenti della miscelazione.

E la gara, svoltasi nella cornice della Lega Navale di Napoli, ha dato loro l’occasione per mettere in mostra le loro doti. La sfida infatti chiedeva di realizzare, in soli cinque minuti, un drink completo di decorazione, utilizzando fino a un massimo di 7 ingredienti, dei quali almeno una base (rum, gin, vodka) e altri tre prodotti Five Senses contenuti nelle Mistery Box.

Il tutto sotto gli occhi della giuria presieduta da Flavio Esposito, barchef & consulting specializzato in food&drink experience, e composta da due responsabili Mavi Drink e da Francesco Montesano, vincitore della scorsa edizione del concorso, che ha valutato le creazioni sulla base del gusto, originalità, tecnica e accuratezza della presentazione.

A spuntarla è stato Francesco Tommasino (nella foto in apertura), casse 1995, capuano di nascita, ma da anni trapiantato a Milano, con Alessandra, drink che si è contraddistinto per il gusto fresco ma deciso e l’equilibrio degli ingredienti (Vodka Norvik Triple Distilled, Gin Princess, Norvik Vodka & Limone, Parfait Amour Five Senses e chiuso con un top di Lemon Soda). Il cocktail, preparato con tecnica shake & share è stato decorato con una fettina di lime e una ciliegina al Maraschino.

Tommasino, con la vittoria, si è aggiudicato un corso di 1° livello Barman Aibes, una borsa da bartender professionale e la possibilità di collaborare con Mavi Drink nella creazione di video tutorial.

Alle sue spalle si sono piazzati, rispettivamente, un altro campano, Mattia Melillo, avellinese del 1992, con Patto con il diavolo, e Matteo Eusebi (1987) di Ponte dell’Olio (Piacenza), con il suo Sara. Il premio per costoro è una borsa da bartender professionale, contenente tutti gli attrezzi del mestiere.

Novità di questa edizione di MixFactor, il premio speciale Eleganza andato a Maurizio Trancida di Alghero (Sassari), contraddistintosi per il suo Solemare, cocktail raffinato nel gusto e nella presentazione, preparato con classe e maestria.

Gli altri finalisti non sono rimasti a mani vuote: a loro è andata una ricca gift box di prodotti Five Senses. Inoltre, prima della gara, gli aspiranti barman hanno avuto l’opportunità di partecipare a una masterclass di Flavio Esposito.

 

Le ricette di MixFactor 2016

Alessandra di Francesco Tommasino

MixFactor cocktail

Ingredienti:

2 cl Vodka Norvik Triple Distilled, 2 cl Gin Princess, 1 cl Norvik Vodka & Limone, 1,5 cl Parfait Amour Five Senses, top di Lemon Soda

Decorazione:

fettina di lime e ciliegia al Maraschino

Preparazione:

shake & strain

 

Patto con il diavolo di Mattia Melillo

Ingredienti:

3 cl Vodka Norvik Triple Distilled, 1,5 cl Amaretto Five Senses, 1,5 cl Mokoloko, 0,75 cl Tangerine Mandarine, Cream Liquor Five Senses

Decorazione:

lemon peel

Preparazione:

shake & strain

 

Sara di Matteo Eusebi

Ingredienti:

3 cl Ron Palma Mulata Silver Dry, 1,5 cl Blue Curacao Five Senses, 1,5 cl Créme de Bananes Five Senses, 1,5 cl Panama Club, 0,75 cl Sambuca Five Senses, 3 cl succo di ananas

Decorazione:

scorza di lime e ciliegia

Preparazione:

shake & strain

 

Solemare di Maurizio Trancida

Ingredienti:

1,5 cl Ron Palma Mulata Silver Dry, 1 cl Gin Princess, 1 cl Norvik Vodka & Pesca, 1 cl Triple Sec Five Senses, 1 cl Tangerine Mandarine Five Senses, 2,5 cl succo di ananas, twist di lime

Decorazione:

fetta di ananas e carota, ciliegia

Preparazione:

shake & strain

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here