Con SelfCookingCenter XS di Rational ogni tipo di cottura diventa veramente
a portata di mano, moltiplicando le occasioni di consumo. Inoltre abbatte i tempi di preparazione e svolge tutte le funzioni di una cucina professionale. Parola dello chef Antonio Stea.

S i sa che i gestori dei bar sono impegnati in una continua lotta per ottimizzare gli spazi, sempre troppo ridotti sui loro banchi, e, nel contempo, aumentare il numero il numero di prodotti e le occasioni di consumo. Una novità utile a questo scopo è l’uscita del SelfCookingCenter XS di Rational, un forno che condensa in dimensioni molto ridotte, appena 65,5 cm di larghezza e 55,5 cm di profondità, tutte le funzioni dei suoi fratelli maggiori, i forni SelfCookingCenter utilizzati da un gran numero di chef.

Ma in che modo uno strumento di questo tipo può essere utile nei bar di oggi? Lo abbiamo chiesto ad Antonio Stea, che è direttore vendite di Rational ma anche, e soprattutto, uno chef. Uno dei punti di forza dei forni Rational è “l’intelligenza”, costituita da un software di gestione e dalla presenza di sensori in grado non soltanto di rilevare la temperatura, ma anche i tipi di alimento inseriti nella camera di cottura e il loro peso. La funzione iLevel Control rende possibile la cottura contemporanea di cibi anche molto diversi tra loro, introducendoli su piani separati del forno. Nella colazione questa caratteristica si può tradurre in un’offerta più ampia.

Cotture contemporanee
Come? «Per esempio è possibile – dice Stea – utilizzare una teglia per la cottura di croissant, precotti o surgelati, per chi ama una colazione tradizionale, mentre su altre teglie si può avviare contemporaneamenta la cottura di pancake, uova al tegamino, omelette, per chi ama invece una colazione all’americana». L’efficienza della camera di cottura, migliorata dall’adozione di un triplo vetro di nuova concezione, rende anche estremamente rapidi i tempi di cottura. «In 20 minuti – dice ancora Stea – è possibile portare a termine la cottura completa di 20 croissant». Per il pranzo il SelfCookingCenter XS può realizzare qualsiasi cottura. «Con questo forno – dice Stea – è possibile grigliare, spadellare, affogare, cuocere al vapore e molto altro ancora. Il sistema iCookingControl permette all’apparecchio di riconoscere lo stato, le dimensioni e anche la rispettiva quantità dei prodotti. Pensa e pianifica, ricalcola sempre il processo ideale per ottenere il risultato di cottura desiderato, eseguendo automaticamente gli adattamenti necessari». Questa caratteristica è utile per tutti i cibi surgelati o precotti, per i quali è possibile ottenere una cottura perfetta al cuore in modo semplice, perché è il forno a calcolare automaticamente i tempi. Il SelfCookingCenter XS ha anche una serie di accessori che consentono di preparare in casa stuzzichini per l’aperitivo. Conclude Stea: «Una speciale piastra consente per esempio di preparare pizze e focacce, in quanto è studiata per riprodurre la trasmissione del calore tipica della pietra refrattaria dei forni delle pizzerie».

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome