Privacy e e-mail indesiderate

Il Garante stabilisce che occorre il consenso per le e-mail pubblicitarie

Il Garante per la protezione dei dati personali ha recentemente ribadito che non si possono inviare e-mail per pubblicizzare un prodotto o comunque un servizio, senza il preventivo consenso del destinatario e ciò anche quando si tratta del primo invio.

Nel provvedimento è stato poi evidenziato che se anche l'indirizzo di posta elettronica risulta reperibile in rete, non significa che esso possa essere utilizzato indiscriminatamente.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here