Come rinnovare forno e frigo

Finanziamenti –

Pubblicato il bando Innova Retail per il sostegno all’innovazione tecnologica. La misura prevede contributi a fondo perduto fino a un massimo di 7.500 euro. Le domande devono pervenire entro il 15 ottobre

Autocertificazione con firma e posta elettronica, risposte certe e veloci sull'ammissibilità della domanda con prenotazione telematica, massima semplificazione nelle procedure grazie alle tecnologie informatiche: tutto ciò permette nel giro di 24 ore di sapere se la propria azienda ha ottenuto il finanziamento ed entro 30 giorni dalla domanda di vedersi assegnare il contributo. È questa la vera novità del bando Innova Retail 2, finanziato dalla Regione Lombardia e dal sistema camerale attraverso Finlombarda, pubblicato sul Bollettino Ufficiale il 23 giugno 2009 per sostenere l'innovazione del sistema distributivo lombardo.
Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto ai pubblici esercizi e alle micro-piccole-medie imprese del commercio (con sede legale in Lombardia) che vogliono investire in software e hardware, sicurezza anticrimine, riduzione dei consumi energetici, apparecchiature di pagamento in esercizi multifunzionali, innovazione logistica e innovazione di strutture e arredi.
«Questo provvedimento riprende e valorizza l'esperienza già realizzata con il primo bando Innova Retail del 14 aprile 2008 rimodulandolo in base alle esigenze della crisi finanziaria - spiega Franco Nicoli Cristiani, assessore regionale al Commercio, Fiere e Mercati -. Vogliamo aiutare le imprese a superare questo momento di difficoltà e per questo sono state apportate alcune modifiche».

Quali sono le novità del bando?

Sono state ridotte le cauzioni da 500 a 250 euro e la soglia minima d'investimento a 5 mila euro; è stato invece elevato al 50% il contributo a fondo perduto ottenibile sull'investimento complessivo al netto di Iva fino a un massimo di 7.500 euro (al 70% per le apparecchiature di pagamento sicure in esercizi multifunzionali fino a un massimo di 10.500 euro per impresa).
L'impresa autocertifica la propria ammissibilità?

In questo modo evita l'inutile e dispendiosa consegna di fatture, certificati, documenti contabili ecc.

Quali opportunità per il bar?

Il bando consente di acquistare attrezzature per il lavaggio delle stoviglie, di rinnovare le attrezzature per il caldo (forni elettrici, microonde ecc.) e per il freddo (frigoriferi, celle frigorifere, congelatori, surgelatori, abbattitori termici) con finanziamenti in conto capitale. Attrezzature con minore impatto ambientale determinano la diminuzione dei consumi energetici e minori spese di gestione. Di più: l'esercente può curare meglio i rapporti con i fornitori e il bar tabacchi amplia i servizi al cliente con l'accesso al pagamento verso enti e società pubbliche. Ancora, il bando facilita l'introduzione della tecnologia RFID, l'adozione di touch screen interattivi per le vetrine e gli investimenti per la fruibilità degli spazi commerciali di vendita e somministrazione da parte di persone disabili.

Quali processi aziendali vengono agevolati?

In generale l'adozione e lo sviluppo tecnologico, organizzativo, gestionale e delle relazioni in rete con altri operatori commerciali e nei rapporti con i clienti. Diventa più facile acquistare sistemi avanzati di gestione del prodotto, delle scorte, degli ordini e carte fedeltà, costruire siti web, acquistare prodotti per la sicurezza, di video-sorveglianza e allarme, vetrine antisfondamento, dispositivi anti-intrusione e casseforti a tempo.
Lo stanziamento totale è di 3 milioni 840mila euro. Le domande vanno presentate entro il 15 ottobre, salvo eventuale esaurimento fondi, direttamente all'indirizzo Internet: http://89.96.190.11. Le spese sono ammissibili dal 1 gennaio 2008 e non oltre il 13 aprile 2010.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here