Cessione di azienda: il subentro nei contratti di lavoro

Le eccezioni previste dall’ordinamento

Con la cessione d'azienda tutti i contratti di lavoro (ad esempio con camerieri, baristi, cuochi) continuano con il gestore acquirente, che subentra automaticamente nei rapporti precedenti.

Questa impostazione, come è evidente, tende a privilegiare la continuità nel funzionamento del bar.

Vi è, però, un'importante eccezione: i contratti trasferiti sono quelli che non hanno carattere strettamente personale. Ad esempio non viene trasferito senza opportuno consenso quello con un intrattenitore che si esibisce occasionalmente nel locale.

L'art. 2558 del codice civile consente inoltre ai terzi (ad esempio i fornitori) di recedere, entro tre mesi dalla notizia del trasferimento, purché in presenza di giusta causa.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here