Vorrei aprire un pub/birreria, con mio fratello. Cosa dice la legge?

La normativa in materia di pub e e birrerie

L'articolo 5 della legge 25 agosto 1991 n. 287, che disciplina le attività di somministrazione di alimenti e bevande, distingue i pubblici esercizi, ai fini del rilascio delle autorizzazioni, in tipologie. In particolare, appartengono alla tipologia B "gli esercizi per la somministrazione di bevande, comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione, nonché di latte, dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria ed i prodotti di gastronomia (bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari)", alla tipologia A "gli esercizi di ristorazione, per la somministrazione di pasti e bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento di volume e di latte (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari)".

Pertanto, se si somministrano solo bevande, si dovrà richiedere un'autorizzazione di tipologia B.

L'apertura di un esercizio di somministrazione è soggetto ad autorizzazione che viene rilasciata dal Comune nel cui territorio è ubicato l'esercizio, sentito il parere della Commissione competente.

Ai fini del rilascio dell'autorizzazione a esercitare attività di somministrazione di alimenti e bevande è necessaria l'iscrizione del titolare dell'impresa individuale (o del legale rappresentante della società o di un suo delegato) nel REC - somministrazione (Registro degli Esercenti il Commercio). Si ricorda che l'iscrizione al REC è subordinata al possesso dei requisiti richiesti.


CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here