Tre Marie addobba il Natale

Ricorrenze –

Sono oltre 50 le referenze proposte dall’azienda milanese per le festività. Confezionate insieme a una serie di consigli per allestire le vetrine

Prodotti, idee e consigli: il Natale di Tre Marie, racchiuso in un catalogo di oltre 50 referenze in esclusiva per il dettaglio tradizionale, presenta diversi elementi in grado di impreziosire la proposta per le feste.
Ci sono, per esempio, i consigli della designer Donna Brown su come allestire la tavola (ma potrebbe essere anche la vetrina del locale) con una serie di piccoli accorgimenti facili da reperire, poco costosi e veloci da allestire. Alcuni di questi – dai cristalli di neve, ai fiocchi di ghiaccio alle stelline di pasta di mandorle segnaposti – sono altrettanti cadeau che accompagnano alcune delle confezioni.
C’è anche il libro “Panettone a due voci”, fatto da due chef di fama come Carlo Cracco e Davide Oldani: un ricettario di qualità per chi vuole scoprire come il panettone po’ diventare un ingrediente chiave per ricette sia dolci sia salate.
E ci sono una serie di materiali di confezionamento e decoro, dai classici sacchetti a specchi, cornici, contenitori in vetro e alzate di porcellana.
Un defilé di panettoni e pandori
La produzione natalizia, incentrata su panettoni e pandori prodotti con lievito madre, si riveste di stili molto diversi. Ci sono panettoni e pandori che ripropongono l’eleganza delle confezioni storiche. Confezioni regalo tutte puntate sul design contemporaneo. Formati giganti per grandi tavolate, compreso il panettone da 10 chili. E una serie di “Dolcezze”, alcune delle quali (Torroncini e Tartufi) disponibili anche in espositori da banco e sfusi: per il periodo natalizio. Un modo per offrire tutti i gestori la possibilità di creare una vetrina o un’offerta in linea con lo stile del proprio locale.
Prodotti, idee e consigli: il Natale di Tre Marie, racchiuso in un catalogo di oltre 50 referenze in esclusiva per il dettaglio tradizionale, presenta diversi elementi in grado di impreziosire la proposta per le feste.
Ci sono, per esempio, i consigli della designer Donna Brown su come allestire la tavola (ma potrebbe essere anche la vetrina del locale) con una serie di piccoli accorgimenti facili da reperire, poco costosi e veloci da allestire. Alcuni di questi – dai cristalli di neve, ai fiocchi di ghiaccio alle stelline di pasta di mandorle segnaposti – sono altrettanti cadeau che accompagnano alcune delle confezioni.
C’è anche il libro “Panettone a due voci”, fatto da due chef di fama come Carlo Cracco e Davide Oldani: un ricettario di qualità per chi vuole scoprire come il panettone po’ diventare un ingrediente chiave per ricette sia dolci sia salate.
E ci sono una serie di materiali di confezionamento e decoro, dai classici sacchetti a specchi, cornici, contenitori in vetro e alzate di porcellana.

Un defilé di panettoni e pandori
La produzione natalizia, incentrata su panettoni e pandori prodotti con lievito madre, si riveste di stili molto diversi. Ci sono panettoni e pandori che ripropongono l’eleganza delle confezioni storiche. Confezioni regalo tutte puntate sul design contemporaneo. Formati giganti per grandi tavolate, compreso il panettone da 10 chili. E una serie di “Dolcezze”, alcune delle quali (Torroncini e Tartufi) disponibili anche in espositori da banco e sfusi: per il periodo natalizio. Un modo per offrire tutti i gestori la possibilità di creare una vetrina o un’offerta in linea con lo stile del proprio locale.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here