Con i tisanococktail di Gianluca Mech anche i salutisti hanno i loro drink

Vi viene in mente qualcosa di più bizzarro di un aperitivo in farmacia? Eppure... Merito di Gianluca Mech, l’ideatore della dieta Tisanoreica e volto noto della tv, che ha fatto studiare - e realizzare - una serie di drink, chiamati tisanococktail, che hanno come ingrediente base uno dei suoi decottopirici (estratti di erbe e piante officinali senza alcol, zuccheri e conservanti).

Hanno nomi accattivanti, da Energy Margarita a Depurative black Mojito, e sono stati pensati con l’idea di dare la possibilità di servire un aperitivo in linea con i principi di tutti quei clienti, donne e uomini, che sono particolarmente attenti alla propria linea e all’alimentazione.

In questi mesi un gruppo di barman, guidati da Leonardo Pioli, sta girando le farmacie d’Italia per proporre i tisanococktail (con assaggi gratuiti). Ma nulla vieta di pensare che questi drink possano trovare un pubblico di estimatori anche nei classici bar da aperitivo. Che potrebbero così ampliare la propria clientela includendo anche le persone che stanno ben lontani dal rito dell’aperitivo perché faticano a trovare una proposta compatibile con il proprio stile alimentare. «Il bar dell’Hotel Baglioni - rivela Mech - ha già iniziato a proporli. Del resto, l’idea di creare i tisanococktail è nata dalle richieste dei nostri clienti che ci chiedevano come poter utilizzare i decottopirici anche per prepararsi dei drink».

A base di piante

«I tisanococktail - spiega Gianluca Mech - sono tutti a base dei nostri estratti di piante, con l’aggiunta di succhi di frutta fresca e, quando occorre, di dolcificanti naturali. Sono cocktail leggeri, analcolici e con specifiche caratteristiche salutistiche: c’è quello drenante, quello energizzante, quello depurativo. E sono tutti a bassissimo indice glicemico e con poche calorie, caratteristiche che li rendono adatti anche ai diabetici».

«I prodotti della decottopia - afferma il barman Leonardo Pioli -  sono un ingrediente interessante da vari punti di vista: oltre a fornire ai drink una specifica funzionalità, che può essere depurativa, tonica, digestiva ecc., danno al cocktail un registro amaricante di fondo molto particolare. Per chi ha un palato allenato, sono fonte di grandi scoperte, dal momento che ogni decottopirico contiene estratti di almeno dieci piante, ma nella maggior parte dei casi sono molte di più. L’aggiunta di frutta fresca apporta poi un ulteriore contenuto di vitamine e antiossidanti particolarmente prezioso per la salute e il benessere».

Le ricette base dei tisanococktail sono tutte analcoliche. Ma ciò non toglie che si possano realizzare anche le varianti alcoliche: «L’importante è utilizzare spirit di qualità - afferma Pioli -: un buon rum scudo per il Depurative black Mojito, un Tequila per l’Energy Margarita e una vodka liscia per gli altri tre».

«L’aggiunta di una dose contenuta di alcol - afferma Mech - , oltre ad andare incontro al desiderio dei clienti di bere un drink moderatamente alcolico, permette di esaltare i sapori delle piante, dal momento che i decottopirici non contengono nessuna traccia di alcol, oltre a essere privi di zuccheri e di conservanti». L’invito è a sperimentare altre ricette: «Le centrifughe di frutta sono il complemento ideale ai decottopirici all’interno di un cocktail - afferma Pioli -. Ma potrebbe essere interessante anche utilizzare come ingrediente il caffè».

Confezioni monodose

I decottopirici di Gianluca Mech, fino a oggi, si vendevano soltanto nelle farmacie: «La confezione base - spiega Mech - è in bottigliette da 500 ml, che una volta aperte, se vengono tenute ben chiuse in frigo, possono durare anche un mese senza deteriorarsi o perdere le proprie proprietà. Ma per facilitare la realizzazione dei tisanococktail abbiamo messo a punto anche i flaconcini monodose da 30 ml, a cui prossimamente affiancheremo anche gli stick in Tetra Pak».

La gamma di decottopirici di Gianluca Mech è particolarmente ampia, contando una quarantina di referenze: «Per proporre i nostri tisanococktail bastano 5-6 prodotti. Ma la possibilità di creare nuovi drink è davvero amplissima: stiamo lavorando alla messa a punto di cocktail con effetto balsamico, ma si potrebbe anche pensare, per esempio, a diet cocktail, magari da abbinare alla nostra linea di patatine e noccioline con zero calorie».

Mech suggerisce anche la possibilità di utilizzare i decottopirici come ingredienti aggiuntivi dei cocktail: «Gli estratti di piante - spiega - potrebbero dare un tocco di sapore insolito. E, scegliendo l’estratto più adeguato, si può per esempio accentuare l’effetto digestivo o  attenuare i cocktail particolarmente alcolici con un ingrediente depurativo».

Ma chi sono, nelle farmacie, i clienti che hanno dimostrato di apprezzare maggiormente i tisanococktail: «Principalmente un pubblico femminile particolarmente attento alla linea, alla propria salute e al benessere. Gli uomini, invece, sono più attratti dalla ricchezza dei sapori e dalle sfumature di gusto che rendono più ricco un cocktail fatto con i decottopirici».

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here