Miscelazione made in Puglia da A’Barraca con i bartender di Apulia bar&friends

Eccellenze pugliesi, unitevi! Si può riassumere così il senso di Apulia bar & friends, l’iniziativa di A’ Barraca di Bisceglie improntata interamente sul made in Puglia, dai prodotti ai bartender ospiti.

Un progetto nato da un’idea di Gianni Dell’Olio e Francesco Di Gioia, titolari del locale sul lungomare della cittadina che si affaccia sull’Adriatico, dietro il cui bancone una volta a settimana, il giorno scelto è il giovedì, si alternano vecchie e nuove glorie della miscelazione pugliese. “Bartender amici” provenienti dai locali più cool della regione, dal Gargano al Salento, o che ora lavorano fuori dei suoi confini.

La formula prevede che il bartender ospite proponga originali drink ispirati a un tema di sua scelta, che può essere il più disparato, dai cartoni animati, al mondo social, dalle bellezze del Gargano alla reinterpretazione dello spirito caraibico in chiave pugliese, solo per citare alcuni dei temi al centro degli appuntamenti già andati in scena, il tutto condito da una buona dose di musica, con selezioni musicali, dj set o gruppo live.

Cocktail realizzati con le eccellenze del territorio materie prime e prodotti, dal liquore alla santoreggia della Murgia al limone femminello del Gargano, dalle mandorle di Toritto (Bari) alla gassosa di Lecce, dal rosolio al gelso rosso al Bitter violento (fatto con 4 agrumi e 12 spezie della Murgia), combinati con i prodotti internazionali che più caratterizzano il mondo del bartending. Una combinazione che vuole dare anche idealmente il senso della proiezione della miscelazione pugliese nel più grande panorama della mixology mondiale.

Il ciclo di serate, che ha preso il via nella seconda metà di maggio, è stato inaugurato da Domenico Carella del Senso Farm di Metaponto (Matera), per poi proseguire con Diego & Andrea Quantobasta.di Lecce, Tommaso Scamarcio del Quadra le club di Trani, Fabio Cellie dell’azienda Cippone & Dibitetto, Carlo Liuzzi di E Cocco, Giampaolo Di Pierro del Club Derrière di Roma.

Prossimi appuntamenti in programma, il 13 luglio con Marco Palmitessa di Alchemico Bar & Cose di Monopoli (Bari), il 20 con Vincenzo Mazzilli dello Speakeasy Bari, il 27 con Nicola Ruggero del Katiuscia people & drinks di Giovinazzo (Bari), il 3 agosto con Max D’Abbicco del Mood di Bari, il 10 con Marco Lorusso dell’Antidoto di Trani. Il gran finale è per il 24 agosto, quando con l’ospite di serata, Tommy Colonna del Gambrinus di Gravina, pioniere della via pugliese alla miscelazione, ci saranno anche tutti gli altri bartender che hanno preso parte all’iniziativa per una grande festa finale.

«Il progetto è nato per creare anche un momento di aggregazione tra tutti i bartender della regione con l’unico obiettivo di unire le forze per promuovere e valorizzare le eccellenze del territorio e di continuare a far crescere il movimento bartending pugliese - ha spiegato a Bargiornale.it Gianni Dell’Olio – Un’iniziativa che sta riscuotendo un ottimo successo anche presso il pubblico, sempre più interessato al bere di qualità».

Una regione dove la mixology ha avuto un notevole sviluppo. Non a caso proprio in Puglia, a Bari, il prossimo 25 e 26 settembre, nei padiglioni della fiera del levante, si terrà la nuova edizione di Baritalia Hub, la due giorni pensata da Bargiornale per la bar industry, che tra i tanti appuntamenti in programma vedrà numerosi incontri con alcune delle stelle del panorama mondiale del baertending.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here