Più veloce assumere extracomunitari

Norme&fisco –

Basta la comunicazione dell’imprenditore al centro per l’impiego per garantire la pratica di rilascio del permesso di soggiorno

Assumere lavoratori stranieri è diventato più semplice. La nota del ministero del Lavoro 4773 del 28 novembre 2011 ha chiarito infatti che la comunicazione effettuata dal datore di lavoro al centro per l'impiego è valida anche «per assolvere gli obblighi prima esistenti nei confronti delle Prefetture (art.22 del Testo unico sull'immigrazione)». Questo significa che la sola comunicazione garantisce ora il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno per i lavoratori extracomunitari. Dal 15 novembre scorso, quindi, tutti i datori di lavoro non dovranno più compilare il “modello Q”, perché basterà inviare il nuovo modello unificato (disponibile e scaricabile dal sito www.lavoro.gov.it) per assumere «l'impegno al pagamento delle spese di ritorno dello straniero nel Paese di provenienza» e indicare «la sistemazione alloggiativa del lavoratore».
L'invio al centro per l'impiego, entro il giorno precedente a quello d'inizio lavoro, non obbligherà il datore a trasmettere il contratto di soggiorno entro cinque giorni alle Prefetture.
Le semplificazioni riguardano anche i modelli che interessano le variazioni di un rapporto di lavoro conseguenti a una modifica aziendale, come il cambio di denominazione sociale o la cessione d'azienda, che devono essere comunicati entro il termine di cinque giorni. Resta comunque l'obbligo di esibire la comunicazione opportunamente compilata agli organi di vigilanza e controllo. Le nuove regole servono anche a sveltire la procedura di rinnovo del permesso di soggiorno, per cui occorrevano il contratto di soggiorno e la ricevuta dell'accordo, trasmessa con raccomandata a/r alla Prefettura. Ora basta la comunicazione di assunzione per avviare le procedure. Rimane però l'obbligo per il datore di lavoro di verificare la regolarità del permesso di soggiorno dello straniero che ne è in possesso e la sua compatibilità con il rapporto di lavoro che si vuol costituire.

Le nuove regole
Procedure
Tutti i datori di lavoro che intendono assumere un lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia non devono più sottoscrivere il contratto di soggiorno. Basta compilare il modello “Unificato Lav” entro le ore 24 del giorno antecedente all'assunzione.

Modulistica
Il modello “Unificato Lav” è il modulo con cui tutti i datori di lavoro di qualsiasi settore adempiono all'obbligo di comunicazione dell'assunzione dei lavoratori, della proroga, trasformazione e cessazione dei relativi rapporti di lavoro, direttamente o tramite i soggetti abilitati.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here