Nei brindisi per il giuramento di Obama c’è anche il prosecco

Avvenimenti –

Cento bottiglie del vino di Conegliano e Valdobbiadene sono state inviate a Washington per un party presidenziale

Il prosecco italiano è stato uno degli ospiti speciali nei festeggiamenti per il giuramento del nuovo presidente degli Stati uniti, Barack Obama. Secondo quanto segnala il portale Winenews.it il prosecco di Conegliano e di Valdobbiadene (Treviso) ha fatto la comparsa nei banchetti presidenziali d'oltreoceano, grazie a un'iniziativa promossa dalla Regione Veneto, in collaborazione con Unioncamere Veneto e il Consorzio del Prosecco di Conegliano e di Valdobbiadene. Il ciclo di eventi di gala per celebrare l'elezione di Obama ha preso infatti il via ieri con l'“Italian American Presidential inauguration celebration”, organizzata dalla Italian American Democratic Leadership Country, presso la Darlington House di Washington. A questo ricevimento, a cui hanno partecipato sia il presidente Obama che il vice Joe Biden, sono state inviate 100 bottiglie di prosecco di Conegliano e di Valdobbiadene. Il vicepresidente della Regione Veneto, Franco Manzato, ha commentato come «Nel 2009 metteremo in campo una serie di iniziative promozionali per portare all'estero i nostri prodotti migliori e ripulirli dalle imitazioni. Il prosecco di Conegliano e Valdobbiadene è il vanto del Veneto, e come tale è il vino più adatto a figurare sui tavoli di gala degli eventi per il presidente Obama».

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here