Lavazza firma Etigua, miscela creata con Slow Food

In esclusiva per il canale horeca Lavazza lancia Etigua, miscela di caffè dalla decisa complessità aromatica prodotta in quantità limitate con due diverse varietà: Harenna (Etiopia) e Huehuetenango (Guatemala). Entrambe le varietà sono coltivate all'interno di due Presidi Slow Food, associazione che collabora con Lavazza dal 1996. In Etiopia il caffè Harenna è una varietà di Arabica che cresce spontaneamente all'ombra di alberi ad alto fusto ed è raccolta dalle cooperative Magnate e Habubi. È un caffè che viene trattato in maniera naturale: non sono infatti previste né la spolpatura, né la lavatura dei chicchi. Dopo la raccolta le ciliegie vengono essicate al sole su reti sospese. In Guatemala il caffè Huehuetenango è invece ricavato da piante di Coffea Arabica della varietà Typica, Bourbon e Caturra. La raccolta avviene a mano e le ciliegie sono staccate una ad una e riposte in ceste di vimini. I chicchi vengono estratti artigianalmente attraverso un processo di fermentazione che inizia entro 4 ore dalla raccolta e può durare da 24 a 36 ore. Dopo la fermentazione i grani seccano al sole per almeno 3 giorni, continuamente rivoltati con un rastrello. Da questo mese Etigua è servita nella caffetteria Eataly Smeraldo a Milano.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here