La magia del lusso al PeninsulaTokyo

Hotel –

Nella nuova Rodeo Drive della capitale nipponica svetta un grattacielo di 24 piani: il The Peninsula. Un albergo che unisce allo stile esclusivo d’altri tempi le soluzioni più avveniristiche

L'originale “aspetto” da tradizionale lanterna giapponese non deve trarre in inganno: qui, di tradizionale, c'è solo il consueto ed eccellente standard di servizio del brand alberghiero Peninsula Hotel. In effetti il The Peninsula Tokyo (tokyo.peninsula.com), inaugurato da poche settimane nella megalopoli giapponese, è un tempio del lusso declinato in chiave hi-tech.

Un cinque stelle da 314 stanze
Il cinque stelle nipponico, progettato dall'architetto Kazukiyo Sato, è un modernissimo grattacielo che si staglia per 24 piani nel quartiere Marunouchi, uno dei distretti più vitali ed effervescenti della città, che si appresta a diventare velocemente la Rodeo Drive del paese del Sol Levante. Spettacolari le camere, 314 in tutto comprese 47 suite, molte delle quali con vista panoramica sullo skyline di Tokyo e sui Giardini Imperiali. In un riuscito di mix di diversi materiali - legno, pietra, marmo - gli ambienti sono estremamente raffinati e funzionali: “Internazionali nel design, giapponesi nell'ispirazione” come dice l'interior designer Yukio Hashimoto. Ma qui lo chic fa rima con l'hi-tech: ad esempio, tutte le camere sono provviste di bagni che, al tocco di un bottone, si trasformano in Spa e addirittura, nelle cabine armadio, è installato uno speciale “nail dryer”, un dispositivo per asciugare lo smalto sulle unghie e assicurare una manicure perfetta.

Hi-tech e sfarzo per uomini d'affari
Per gli uomini d'affari, che sono il target di riferimento del nuovo hotel di Tokyo, sono schierate le più avanzate soluzioni tecnologiche per rendere facile il lavoro anche lontano da casa e dall'ufficio. Ogni stanza dispone infatti di due linee telefoniche: un wired-phone, che si può “sincronizzare” con il cellulare dell'ospite dirottandone le chiamate attraverso il sistema Bluetooth e che può effettuare anche chiamate Skype, più un altro telefono portatile, che funziona come cellulare nell'area metropolitana di Tokyo. E per chi davvero vuole esagerare, c'è The Peninsula Suite: un appartamento di 347 metri quadri all'ultimo piano, dotato di terrazzo panoramico che, nelle giornate terse, permette addirittura di scorgere la vetta del Monte Fuji. La suite si compone di salotto, sala da pranzo, soggiorno, camera con bagno privato attrezzato con mini piscina, bagno di servizio, piccola palestra e addirittura una cucina perfettamente equipaggiata. Oltre alle camere, il grattacielo ha ancora molto da offrire: un lounge bar, cinque ristoranti, sei sale riunioni, due saloni per i ricevimenti, una sala per le tradizionali cerimonie giapponesi e, se non bastasse, c'è anche una cappella dove celebrare i matrimoni.

Il fiore all'occhiello: la Sala benessere 
Per ritrovare il benessere dopo una giornata di lavoro, The Peninsula schiera un fitness centre con le macchine più moderne e soprattutto The Peninsula Spa by Espa, un “paradiso” di 900 metri quadri dove possono essere effettuati tutti i tipi di trattamenti, da quelli nipponici a quelli ayurvedici. E, se lo sfarzo fin qui profuso ancora non bastasse, l'albergo mette in campo la sua galleria di negozi, con tre gioiellerie di superlusso, e addirittura una flotta di Rolls Royce per accompagnare i clienti lungo le caotiche strade di Tokyo o all'aeroporto. Per chiudere la giornata, dopo il leggendario afternoon tea servito nella lobby, non resta che provare il ristorante principale dell'albergo. Al piano attico, il Peter serve piatti di ispirazione europea con vista a 360 gradi sulla città. Una location modernissima e cosmopolita, con arredi sinuosi e schermi interattivi.  

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here