Il sapere del sapore secondo il Gastronauta

Collana editoriale –

Prosegue con successo la vendita delle dodici guide gastronomiche allegate all’edizione del sabato del quotidiano Il Sole 24 Ore. Il 6 ottobre è la volta del terzo volume dedicato alle Gelaterie.

Sono dodici le Guide del Gastronauta con cui il giornalista gastronomo Davide Paolini racconta la propria Italia del gusto conosciuta attraverso anni di viaggi e sopralluoghi. Si trovano in edicola il sabato allegate al quotidiano Il Sole 24 Ore (7,90 €) e sono dedicate a locali, produttori e feste. Una raccolta che fornisce utili indicazioni a chi viaggia, con indirizzi selezionati secondo lo spirito del “Gastronauta” Paolini, ovvero mangiare con la propria testa, fuggendo dai soliti luoghi comuni culinari. Classica la struttura di ogni volume e quindi per questo consolidata e leggibile l’opera editoriale. Ogni uscita offre una descrizione del luogo, la specialità di casa, i riferimenti per trovarlo. Naturalmente tutti i locali sono stati visitati e testati personalmente da Paolini e dal suo staff e rappresentano una selezione dei migliori luoghi del gusto nazionale.

Dopo i numeri dedicati a Trattorie (22 settembre) e Pizzerie (29 settembre), sono in uscita questo mese i volumi dedicati a Gelaterie (6 ottobre), Paninoteche e street food (13 ottobre), Pasticcerie golose (20 ottobre), Birrerie artigianali (27 ottobre). Nei prossimi mesi sarà la volta del volume dedicato a Vini (solo quelli in versione “best price”, 3 novembre) e poi Boutique del gusto (10 novembre), Artigiani del cibo (nord: 17 novembre; centro e isole: 24 novembre; sud: 1 dicembre), per chiudere con gli appuntamenti enogastronomici che si svolgono nel nostro Paese con Sagre e feste tradizionali (8 dicembre). Insomma, l’impressione è quella di una piccola enciclopedia “del sapere e del sapore”, in cui scoprire buone informazioni per visite golose. E attenzione perché dovrebbero essere gli stessi professionisti, anzi dovrebbero essere loro per primi a visitare i luoghi segnalati. Motivo? Per confrontare il proprio lavoro con chi ha meritato la segnalazione. Lo spirito è quello di sempre. Sapere cosa fanno gli altri per migliorare e arricchire il proprio lavoro.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here