Formind: consumi di bevande in crescita anche in autunno

Il buon andamento dei consumi di bevande registrato negli scorsi mesi non si interromperà con la fine dell’estate, ma proseguirà anche in autunno. Vedono positivo le previsioni del Forecast del mercato del fuori casa relativo a settembre, ottobre e novembre, elaborato dalla società di ricerche di mercato Formind sulla base degli atteggiamenti al consumo rilevati da la Piramide dei consumi aggiornati allo scorso 15 settembre e integrati con le previsioni meteo fornite da ilmeteo.it.

Secondo tali dati, i consumi di bevande continueranno a crescere nei prossimi messi dell’1,41% a settembre, dello 0,85% a ottobre e dello 0,74% a novembre, rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

consumi bevande_sett_ott_nov_6_1
Previsione dei consumi di bevande settembre-novembre (TDC: previsione di acquisto dei consumatori; TTSI: previsione di acquisto dei distributori).

Una buona performance, che però non deve lasciare campo a facili illusioni, almeno per il momento. Il bicchiere appare, infatti, ancora mezzo pieno e mezzo vuoto. Mezzo pieno, perché tale andamento si pone in continuità con il trend di crescita registrato negli scorsi mesi. Se tali dati fossero confermati, infatti, la crescita complessiva del trimestre, rispetto allo stesso periodo del 2014, sarebbe dell’1,02%, mentre il dato progressivo calcolato sui primi 11 mesi sarebbe pari a + 1,58% sullo stesso arco temporale dello scorso anno.

Mezzo vuoto, perché si tratta di una tendenza non ancora consolidata e, soprattutto, legata non a fattori strutturali, ma contingenti: le condizioni climatiche molto favorevoli che stanno prolungando l’estate oltre il mese di agosto, per quanto riguarda le aree del Sud e del Centro Italia, e il forte richiamo rappresentato dall’Expo per le regioni Settentrionali, in primo luogo la Lombardia. Non a caso tra le categorie merceologiche, a soffrire di più sono i prodotti a maggior costo (vini, spirit), segno di un'ancora bassa propensione alla spesa degli italiani.

Infine, tale trend avrebbe effetti positivi anche per quanto riguarda la propensione agli acquisti da parte dei distributori, che il Forecast prevede pari a +3,06% a settembre, +1,79 a ottobre e +1,70 a novembre.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here