Caldo, sete, fame, musica, colori. Sono gli elementi base che caratterizzano qualsiasi festa estiva. Ma se un locale vuole organizzare qualcosa di indimenticabile, deve fare affidamento sugli ingredienti di una fiesta mexicana, come i cocktail realizzati con Tequila Espolòn.

Per l'ambientazione di una fiesta mexicana, è necessario mettere a disposizione dei clienti palloncini, ghirlande, ponchos, maracas e sombreros dai colori decisi come giallo, rosso, arancione, verde. Passando alla gastronomia, ricca di sapori spesso piccanti, è necessario preparare e proporre stuzzichini e piatti a base di tortillas, tacos, burritos, empanadas, salsa chili. Ma i veri protagonisti della fiesta mexicana sono le bevande, da quello poco alcoliche come le cervezas (birre leggere) ai cocktail a base di frutta e distillati di agave (mezcal e Tequila).

Per l gestori dei locali che intendono realizzare proposte mirate e di qualità, Gruppo Campari ha presentato a Milano presso gli ambienti postindustriali Assab One (nella omonima via privata) una serie di signature cocktail a base di Tequila Espolòn.

Creato nel 1998 da Don Raul Plascencia e prodotto dalla distilleria San Nicolas nello stato messicano di Jalisco, Tequila Espolòn è un prodotto artigianale superpremium ricavato esclusivamente dalla pregiata agave blu. Il termine Espolòn significa in spagnolo "sperone" come quello del mitico gallo Ramòn ripreso in etichetta montato dallo scheletro del fremente artista-guerriero Guadalupe nel giorno di Las diàs de los mortos (1-2 novembre) che in Messico rappresenta una gioiosa festa popolare. Oltre a simboleggiare la forza e il coraggio dell'animale, l'immagine del gallo rappresenta la rinascita del Messico che è stato capace di sollevarsi prima contro la dominazione coloniale spagnola poi, all'inizio del Novecento, contro la dittatura militare di Porfirio Diaz con i revoluzionarios Pancho Villa ed Emiliano Zapata.

Alla presenza del master distiller Espolòn, Cirilo Oropeza, sono stati presentati grandi cocktail internazionali Iba come Margarita Classico, Grand Margarita e Tommy's Margarita, accanto a nuove e fresche preparazioni come Paloma e Rosarita. Contestualmente è stata lanciata una campagna digital #PaginaBlanca che ha visto tre artisti come Luca Barcellona, Davide Pagliardini e Luca Zamoc procedere alla realizzazione di tre opere all'interno di un grande murales ispirato all'arte messicana del XIX secolo, a cui sono ispirate anche le etichette di Tequila Espolòn. L'opera inaugura il profilo Instagram Espolòn, i cui follower sono chiamati a realizzare altrettante opere sullo stesso stile calaveras (scheletri viventi) all'insegna dell'allegria e dell'ironia.

Margarita Classico
Fa la sua comparsa nei bar americani negli anni Trenta quando, con il periodo del Proibizionismo i superalcolici tradizionali diventarono introvabili se non nei secret bar o speak easy, sostituiti in parte dalla Tequila importata illegalmente dal vicino Messico.
Ingredienti
5 cl Tequila Espolòn Blanco
2,25 cl triple sec
2,25 cl succo lime
Preparazione
Metodo shake & strain, servire in coppa grande, guarnire metà bordo del bicchiere con crusta di sale.

Grand Margarita
Variante della ricetta Margarita Classico, con una versione "invecchiata" sei mesi in piccole botti nuove di quercia di Tequila Espolòn e specificatamente Grand Marnier come triple sec.
Ingredienti
5 cl Tequila Espolòn Reposado
2,25 cl Grand Marnier
2,25 cl succo lime
Preparazione
Tecnica shake & strain, versare in coppa grande, guarnire metà bordo del bicchiere con crusta di sale e decorare con un twist di buccia di lime.

Tommy's Margarita
Creato negli anno Novanta da Julio Bermejo del Tommy's Bar di San Francisco (California, Usa), è una variante più "morbida" della ricetta classica.
Ingredienti
5 cl Tequila Espolòn Blanco
2,5 cl succo lime
1,5 cl sciroppo agave.
Preparazione
Tecnica shake & strain, servire in coppa grande, guarnire metà bordo del bicchiere con crusta di sale, decorare con twist di lime. In alternativa versare gli ingredienti in bicchiere tumbler con ghiaccio e fetta di lime.

Espolòn Paloma
Nato nel 1960 nella città di Tequila, è diventato tra i cocktail a base di Tequila più diffusi e apprezzati per la sua freschezza agrumata.
Ingredienti
5 cl Tequila Espolòn Blanco
5 cl succo pompelmo
12,5 cl succo, lime
7,5 cl sciroppo agave
top soda al pompelmo
Preparazione
Tecnica build, servire in bicchiere collins, decorare metà bordo del bicchiere con crusta di sale, guarnire con spicchio di lime o pompelmo.

Espolòn Rosarita
Una delle versioni in rosa della ricetta classica nata in casa Campari Academy, in onore di un mitico personaggio rivoluzionario.
Ingredienti
4,5 cl Tequila Espolòn Reposado
2,25 cl succo lime
2,25 cl sciroppo agave
1,5 cl succo pompelmo rosa
0,75 cl Aperol
Preparazione
Tecnica shake & strain, versare in coppa grande, decorare metà bordo del bicchiere con crusta di sale.

Tequila Espolòn Blanco

Tequila Espolòn Blanco
Ricavato dal 100% di agave blu, è affinato in vasche di acciaio inox per due mesi. Di colore chiaro con tonalità platino, presenta un aroma delicato di agave dolce, di fiori e frutta tropicale, con accenni di pepe. Al palato risulta morbido, di corpo medio-lerggero con note di vaniglia, ananas alla griglia e spezie. Titola 40° alcolici.
In etichetta sono rappresentati alcuni personaggi mitici della storia dell'indipendenza del Messico dalla Spagna come Guadalupe e Rosarita che, insieme al fedele gallo Ramòn, si unirono alla campagna miltare di padre Miguel Hidalgo. Realizzate in chiave moderna, le etichette di Tequila Espolòn s'ispirano alle illustrazioni del XIX secolo che proponevano i  personaggi calaveras, tradizionali e folkloristici scheletri e teschi messicani, emblema del Las diàs de los mortos e della libertà da qualsiasi oppressore.

Tequila Espolòn Reposado

Tequila Espolòn Reposado
Ricavato dal 100% di agave blu, è invecchiato sei mesi in piccole botti nuove di quercia americana. Di colore intenso e dorato, risulta al naso con note speziate e accenni di caramella mou. Al palato è di gusto deciso e rotondo, di corpo medio, con note di agave tostata, fruttra tropicale dolce, vaniglia e spezie scure. Titola 40° alcolici.
In etichetta è narrata la storia del recuerdo (ricordo) in cui i personaggi mitici Guadalupe e Rosarita s'incontrano al mercato della nuova capitale, Città del Messico.

 

 

 

 

 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here