Export e ripresa al centro di Vinitaly 2010

Eventi –

L’appuntamento annuale dedicato al mondo del vino si terrà a Verona dall’8 al 12 aprile

Apre oggi a Verona la 44^ edizione di Vinitaly (8-12 aprile 2010). Business, promozione e internazionalizzazione sono le parole chiave della rassegna che, dopo la crisi mondiale del 2009, si propone come appuntamento chiave per la ricerca di nuove soluzioni che possano favorire la ripresa e il rilancio del settore. La “cinque giorni” dedicata al vino sarà ufficialmente inaugurata alla presenza di Luca Zaia, ministro per le Politiche agricole nonché neo-governatore della Regione Veneto. 

«Il nostro obiettivo è consolidare la nostra leadership, dopo essere stati l'unico organizzatore fieristico ad aver chiuso il 2009 con il bilancio in attivo - ha affermato Ettore Riello, presidente di Veronafiere. - E la strategia passa dal continuo miglioramento delle infrastrutture e all'offerta integrata di servizi innovativi per favorire gli scambi commerciali del sistema Paese». Ed è proprio l'internazionalizzazione a guidare il Vinitaly World Tour, che ha già toccato l'India e due volte gli Stati Uniti e si appresta alle prossime tappe in Russia, Cina, Giappone, Corea e Singapore. «I segnali - ha sottolineato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere - sono positivi e l'aspettativa è di confermare l'equilibrio di visitatori raggiunto nel 2009, con una significativa presenza dall'estero».

A Vinitaly, ci sarà spazio anche alle produzioni di qualità del Made in Italy con Sol, il Salone internazionale dell'olio d'oliva extravergine di qualità dove, il 9 aprile, sarà firmato il primo accordo di programma per la promozione dell'extravergine italiano in Italia e all'estero. A firmare il documento, che avrà importanza strategica per la promozione e valorizzazione delle nostre produzioni oleicole, saranno Adolfo Urso, viceministro allo Sviluppo economico, e Massimo Gargano, presidente di Unaprol, l'organizzazione di operatori olivicoli che condivide il progetto con Veronafiere . 

In occasione del Vinitaly  sarà presentato anche il Regolamento speciale di prodotto "vino confezionato", che disciplina le negoziazioni nella Borsa merci telematica e il sistema per la contrattazione telematica dei prodotti agricoli, agroalimentari e ittici. Grazie al mercato telematico, gli operatori potranno contrattare diverse tipologie di vini, da quello da tavola all'Igt, al Doc, Docg, bianchi, rossi, rosati, frizzanti o spumanti, fino ai vini delle categorie previste dalla normativa comunitaria.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here