Erica Rossi Doña of tequila per l’Italia nel concorso di Jose Cuervo

La tequila si veste di rosa. È Erica Rossi (al centro nella foto), classe 1984, secondo barman al Victoria club del Grand Hotel Trieste & Victoria di Abano Terme (Pd), a vincere la finale italiana di Dons of Tequila, il concorso internazionale di Jose Cuervo, distribuita in Italia da Gancia, dove i barman si sfidano nella creazione di cocktail a base del distillato messicano. La signora italiana della tequila vola così in Messico, dove contenderà il titolo mondiale ai campioni degli altri 16 paesi che partecipano al contest (Francia, Svizzera, Germania, Grecia, Emirati Arabi, Brasile, Colombia, Perù, Puerto Rico, Argentina, Cile, Filippine, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Giappone e Cipro) nella finalissima in programma a fine ottobre presso la tenuta La Rojeña di José Cuervo a Tequila.

Gli otto finalisti, selezionati dalla giuria su oltre 180 concorrenti, che hanno preso parte alla gara svoltasi a Colle Val d’Elsa, si sono confrontati in una doppia prova: il Margarita's contest, dove è stato loro chiesto di elaborare una rivisitazione del Margarita, per poi passare alla realizzazione di uno short drink di loro invenzione, da servire nel bicchiere molato appositamente per loro dalla fonderia di cristalli Collevilca e personalizzato nelle botteghe artigiane dei molatori di Colle Val d’Elsa. La regola del concorso ha previsto l’utilizzo come base per entrambi i cocktail di tequila Jose Cuervo Especial Silver o Jose Cuervo Especial Gold, concedendo 4 minuti di tempo per la preparazione di ognuno, con un limite di contenuto, 5 cl per lo short drink. A valutare le creazioni, una giuria composta da quattro big dell’arte della miscelazione: Oscar Quagliarini, Bruno Vanzan, Filippo Sisti e Alex Frezza.

Erica Rossi ha trionfato con le sue proposte: Frida-Rita, per la categoria Margarita’s contest e Chupa Labios, uno short drink  a base di tequila Jose Cuervo Gold, succo di pompelmo, liquore al tè nero, Lagavulin, colorante alimentare. Lo short è stato presentato all’interno di un bicchiere a forma di calamaio. Il tutto accompagnato da un sigaro e cioccolato al sale.

Al secondo posto si è classificata Sara Polidori (la seconda da sinistra nella foto), barlady all’Agorà Anytime Cafe di Città di Castello (Pg) che ha proposto Margarita la Mar e lo short Hermoso, realizzato con tequila Jose Cuervo Silver liquore di passion fruit e succo di lime. Il drink è stato abbinato a tre sfere di mango profumato con sale aromatizzato ai gusti di ananas e lime e fragola e ginger.

L’ultimo gradino del podio è andato a Flavio Esposito (il secondo da destra nella foto), food&cocktail manager presso l’Hotel Mercure e barchef manager al Boutique 12 Restaurant & Cocktail Bar di Milano, che ha presentato Spirito Mexicano, la sua rivisitazione del Margarita, e Diabolik Cuervo, uno short composto da Jose Cuervo Silver, peperoncino ricoperto con cioccolato fondente, succo di agrumi e marmellata di agrumi e bergamotto.

Ai primi tre classificati è andato un cubo in cristallo al cui interno è incastonata una bottiglia di Jose Cuervo Silver.

 

Le ricette

Frida-Rita di Erica Rossi

Ingredienti:

Jose Cuervo Silver, lime, zucchero aromatizzato alle spezie, Liquore S. Antonio Padova Luxardo, crustas di sale alla liquirizia e paprika.

 

Margarita la mar di Sara Polidori

Ingredienti:

Jose Cuervo Silver, succo fresco di lime, Watermelon liqueur, Lychee liqueur, sciroppo di violetta, 3 gocce di colorante alimentare blu, crustas di sale blu di Persia.

 

Spirito Mexicano di Flavio Esposito

Ingredienti:

2 cl di Jose Cuervo Blanco, 2 cl Jose Cuervo Reposado, 2 cl di succo di pompelmo rosa, 2 barspoon di marmellata di agrumi, 5 gocce di bitter flowers, twist di orange e peperoncino fresco.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here